Cambia la ricetta della Nutella: gli zuccheri aumentano e i consumatori si ribellano

Nutella: cambia la ricetta ma i consumatori non la prendono bene

La famosissima Nutella ha cambiato ricetta, o meglio ha modificato i dosaggi. Al momento ciò accade in Francia e Germania ma c’è chi scommette che la novità varcherà anche i confini italiani.

Gli attenti consumatori si sono infatti accorti che il colore della Nutella non era più lo stesso, e così la Verbraucherzentrale di Amburgo ha deciso di “muovere d’astuzia”,  confrontando le etichette sui barattoli attualmente in commercio con vasetti più vecchi. Dal raffronto è emerso un cambiamento di percentuali negli ingredienti: più precisamente nel latte scremato, negli zuccheri e nei grassi.

Conti alla mano, la realtà è questa: la percentuale di latte scremato in polvere e quella di zuccheri sono aumentate, passando rispettivamente dal 7,5 all’8,7 per cento e dal 55,9 al 56,3 per cento; quella di grassi è diminuita, passando dal 31,8 al 30,9 per cento.

I consumatori non hanno aspettato un minuto di più per palesare il loro dissenso, sostenendo che l’aumento della percentuale di latte in polvere corrisponde a una diminuzione della percentuale di cacao.

Ferrero ha immediatamente replicato all’attacco, precisando  che la modifica della ricetta non ha compromesso la qualità del prodotto.

Nutella, tutta la verità sulla ricetta: aumenta il latte scremato, in tutto ci sono 7 ingredienti