Dolcificanti naturali: 10 alternative allo zucchero

I dolcificanti naturali sono delle alternative allo zucchero comune

E’ ormai comprovato che lo zucchero ha effetti estremamente dannosi per il nostro organismo. Carie dentali, diabete, disfunzioni cardiache e persino malattie neurodegenerative sono la causa per chi consuma questo veleno bianco che sta rovinando la salute di molti consumatori. I dolcificanti naturali sono delle alternative allo zucchero, si trovano comunemente in commercio e permettono di insaporire torte, biscotti e anche bevande apportando spesso componenti utili al nostro organismo, come minerali e vitamine. Occorre precisare che, sebbene naturali, alcuni dolcificanti possono tuttavia risultare più calorici di altri, per cui è bene capire quali preferire e in che modo usarli. Ecco 10 alternative allo zucchero:

  1. Stevia: Tra i dolcificanti naturali più noti troviamo la stevia, un edulcorante ipocalorico (con ben 0 calorie) che combatte pressione e glicemia elevata. Va adoperato con molta cautela perché è quasi 200 volte più forte dello zucchero normale. Poiché resiste bene al calore, è molto utilizzato per la preparazione di dolci e grazie ai diversi formati che si possono trovare in commercio (liquido, bustine o capsule) può essere adoperato per qualsiasi tipologia di preparazione. Ha un gusto simile alla liquirizia;
  2. Datteri: Ottimi frutti zuccherini che contengono minerali come rame, magnesio, ferro e favoriscono l’assorbimento dei macronutrienti. I datteri sono alternative allo zucchero da adoperare negli impasti di torte, muffin e biscotti, ma anche per dolcificare bevande come i frullati;
  3. Sciroppo d’acero: Molto utilizzato nell’alimentazione americana, lo sciroppo d’acero è ricco di antiossidanti e minerali e oltre ad essere un ottimo alternativo allo zucchero è anche ottimo per dolcificare le bevande, come tè e tisane. Bisogna però stare attenti alle quantità utilizzate in quanto è più calorico dello zucchero normale (52 calorie contro le 40 dello zucchero per 1 cucchiaino);
  4. Miele: Non potevamo non citare il miele, un alternativo allo zucchero molto conosciuto e particolarmente apprezzato. Sappiamo che il miele contiene proprietà antibiotiche e antibatteriche, ed è ricco di vitamina B6 e minerali. Il suo sapore dolce lo rende ideale per le bevande, salse e dolci di ogni tipo. E per i vegani? C’è il miele di tarassaco, altamente salutare e dal sapore deciso.
  5. Melassa: E’ ricavata dalla canna da zucchero, è una fonte potentissima di minerali come potassio, magnesio e calcio; è ottima per l’alimentazione degli sportivi e per chi soffre di crampi muscolari e affaticamenti. il suo sapore poco zuccherino riesce comunque a dolcificare principalmente impasti di torte e biscotti, diventando quindi una delle alternative allo zucchero nei dolci;
  6. Zucchero di cocco: Chi pensava che dalla noce di cocco si potesse ricavare l’olio e il latte sarà piacevolmente stupito dell’esistenza dello zucchero. Esso sta riscuotendo sempre più successo tra i vari dolcificanti naturali. Oltre alle varie caratteristiche benefiche del frutto, lo zucchero di cocco contiene meno calorie rispetto ad altre alternative allo zucchero (45 per 1 cucchiaio);
  7. Xilitolo: Questo componente viene generalmente estratto dall’albero di betulla. Sia il gusto che l’aspetto sono molto simili allo zucchero comune, tuttavia però è di gran lunga meno calorico (24 calorie per 1 cucchiaio). Tra i vari benefici dello xilitolo ricordiamo: non innalza la glicemia, protegge la salute dentale e sembra favorire l’assorbimento del calcio;
  8. Sciroppo di mais e di riso: Sono il prodotto di un processo di fermentazione che avviene mediante l’uso di particolari enzimi che rendono tali dolcificanti naturali altamente digeribili. Hanno un sapore caratteristico che ben si adatta a qualunque tipologia di ricetta o bevanda che vogliamo consumare. Dal punto di vista calorico un cucchiaio di sciroppo di riso contiene 55 calorie, mentre quello di mais 55;
  9. Succo di uva o di mela: E’ particolarmente adatto per dolcificare dolci e frullati di frutta. Essendo molto zuccherini, sono sufficienti dosi minori rispetto allo zucchero, entrambi i dolcificanti possono essere bevuti con acqua per una bevanda rinfrescante e dal potere diuretico;
  10. Malto d’orzo: Dolcificante adatto per gli sportivi,considerando che è a lento rilascio favorisce energia per lunghi periodi, in previsione di intensi sforzi fisici. Esercita inoltre un effetto disintossicante nei confronti del fegato e combatte la cistite.  125 g di malto d’orzo sostituiscono 100 g di zucchero e contengono circa 318 calorie.