Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare fino al 14 novembre: nuovo brusco peggioramento da domani

Le previsioni meteo dell’Aeronautica Militare per i prossimi giorni

Le previsioni meteo per i prossimi giorni fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica MilitareSituazione: un’area di generale instabilità sul nostro Paese risulta più marcata sul settore nord-occidentale e su quello tirrenico meridionale. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: cielo molto nuvoloso o coperto nel settore occidentale con precipitazioni diffuse su Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria. Su quest’ultima potranno assumere anche carattere temporalesco. Nei restanti settori cielo molto nuvoloso con possibili precipitazioni sulla costa romagnola in spostamento in serata lungo le coste e l’immediato entroterra di Veneto e Friuli Venezia Giulia. Deboli precipitazioni attese anche sulla Lombardia in graduale aumento durante le ore notturne. Sulle aree montuose di Valle d’Aosta e Piemonte deboli nevicate a quote superiori ai 1500 m. Centro e Sardegna: nuvolosita in aumento sulle regioni tirreniche e cielo poco nuvoloso sul settore adriatico. Sulle aree appenniniche interne previsti addensamenti con possibilita’ di qualche isolato rovescio. In serata aumento delle nubi sulla Toscana con piogge diffuse sulla zona settentrionale della regione. Sulla Sardegna cielo parzialmente nuvoloso ma con nubi in aumento in serata, con prime precipitazioni durante la notte sul settore occidentale. Sud e Sicilia: cielo irregolarmente nuvoloso sulle aree tirreniche di Calabria, Sicilia e sulla Campania. Deboli precipitazioni sulle zone costiere di Calabria e Campania. Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sui restanti settori. Temperature: minime in aumento sull’Italia centrale peninsulare e sul settore nord orientale, in graduale diminuzione sulla Sardegna. Stazionarie sul resto del Paese massime in generale aumento su tutto il Paese ad esclusione delle aree nord-occidentali. Venti: venti deboli dai quadranti meridionali nelle regioni del sud e sulle due isole maggiori. Rinforzi di vento forte attesi sulla Sicilia occidentale e sulla Sardegna. Deboli di direzione variabile sulle restanti aree del Paese. Mari: molto mossi mare e canale di Sardegna, Tirreno centrale e bacini meridionali. Moto ondoso in aumento sul ligure. Mossi i rimanenti bacini.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: molto nuvoloso o coperto su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia e parte centro occidentale dell’Emilia Romagna con precipitazioni da sparse a diffuse che risulteranno nevose specie sulle zone alpine piemontesi con quota neve a partire da 1200-1400 metri. Nuvolosita’ variabile a tratti piu’ compatta sul resto del settentrione con piogge e rovesci sparsi su Veneto, coste romagnole e settore meridionale di Trentino Alto Adige. Dalla sera complessivo deciso miglioramento seppur con qualche precipitazione ancora presente sulle coste di Veneto ed Emilia Romagna. Centro e Sardegna: nubi in deciso nuovo aumento sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna con piogge o temporali sparsi, piu’ frequenti sull’isola e sul settore centro settentrionale della Toscana. Dalla tarda mattinata intensificazione delle precipitazioni sul Lazio dove in serata potranno assumere caratteristica di forte intensita’ soprattutto sulle coste centro meridionali della regione. Sempre in tarda mattinata le piogge tenderanno ad interessare anche Marche, Umbria ed Abruzzo divenendo diffuse dal pomeriggio inoltrato. Sud e Sicilia: molto nuvoloso su Campania, settori tirrenici di Basilicata e Calabria e sulla Sicilia settentrionale con deboli piogge associate che si attenueranno dal pomeriggio. Al contempo pero’ la nuvolosita’ si intensifichera’ sulla Sicilia e nuovamente sulla Campania con piogge e rovesci sparsi sull’isola e temporali sul settore centro settentrionale campano e lungo le coste della regione stessa dalla sera; nubi alternate a schiarite sul resto del meridione ma con cielo molto nuvoloso e piogge sparse dal pomeriggio sera su Molise e Puglia garganica. Temperature: minime in aumento su Toscana, Lazio, Umbria e, localmente, sulla pianura padano veneta; in diminuzione sulle zone alpine occidentali, Sardegna, Romagna e coste adriatiche centrali e meridionali; massime in calo su Sardegna, regioni centrali tirreniche e in forma piu’ tenue al nord; in aumento al sud e Sicilia; stazionarie altrove. Venti: deboli orientali o nordorientali al settentrione con rinforzi sulla Liguria di ponente; moderati di maestrale sulla Sardegna con tendenza a divenire temporaneamente sudoccidentali sulla parte orientale dell’isola; deboli sudorientali lungo le regioni adriatiche con rinforzi sul Salento; moderati sudoccidentali sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia con tendenza a divenire deboli o moderati nordorientali sulla Toscana. Mari: molto mossi il mar di Sardegna, il mar ligure settore ovest, e localmente il mar di Tirreno e lo stretto di Sicilia; mossi la restante parte del mar ligure, il basso Adriatico e lo Ionio; poco mosso il medio ed alto Adriatico.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniVENERDI’ 10 NOVEMBRE Nord: spazi sereni sempre piu’ ampi seppur con residue precipitazioni in mattina sull’Emilia Romagna, specie coste ed aree appenniniche. Nel corso del pomeriggio e della serata nubi alte e sottili comunque poco consistenti tenderanno ad interessare l’intero settentrione ad iniziare della zone alpine occidentali. Centro e Sardegna: precipitazioni da sparse a diffuse, anche temporalesche, al mattino su Lazio, Abruzzo, Umbria, Marche e Toscana centro meridionale ma con tendenza a deciso miglioramento a partire dalle ore pomeridiane. Nuvolosita’ variabile sulla Sardegna con locali brevi piovaschi. Sud e Sicilia: condizioni all’insegna del maltempo su gran parte delle regioni. Piogge e temporali interesseranno Campania, settore tirrenico della Basilicata, Calabria e parte meridionale ed orientale della Sicilia con tendenza poi ad estendersi anche alla parte ionica della Calabria. Attese piogge sparse anche sul resto della Basilicata, su Molise e Puglia sia settore garganico che Salento. Dal pomeriggio progressivo miglioramento anche se con persistenza delle precipitazioni temporalesche tra Sicilia e Calabria. Temperature: minime in decisa diminuzione al nord ed in forma piu’ tenue sulla Sardegna; in generale aumento sul resto del territorio; massime in aumento al settentrione, specie regioni di nordovest, e sulla Sardegna; in diminuzione su Sicilia, sulle regioni centrali adriatiche ed al sud peninsulare; per lo piu’ stazionarie altrove. Venti: deboli settentrionali al nord con rinforzi sulle zone alpine, su Liguria di ponente ed alto Adriatico, in attenuazione comunque durante la seconda parte della giornata; moderati meridionali al centro sud e sulle regioni adriatiche con tendenza a divenire moderati settentrionali ad accezione del settore ionico permarranno di provenienza meridionale; moderati da nord sulla Sardegna. Mari: da mossi a molto mossi tutti i bacini con tendenza a calo dl moto ondoso ad iniziare dai mari settentrionali. SABATO 11: condizioni che diventano sempre piu’ stabili ed in prevalenza soleggiate al nord ed al centro nonostante il passaggio di nuvolosita’ alta e sottile poco significativa. Nubi alternate a schiarite sulla Sardegna con deboli piogge sulla parte occidentale dell’isola. Ancora maltempo al sud specie tra Sicilia e regioni ioniche peninsulari in attenuazione per fine giornata. DOMENICA 12: tempo che torna a peggiorare durante la seconda parte della giornata su tutto il settentrione, specie tra Liguria, Lombardia e triveneto, su Toscana, Sardegna e sulle regioni centro meridionali tirreniche. LUNEDI’ 13 e MARTEDI’ 14: migliora gradualmente al nord e maltempo che si porta piu’ direttamente sulle regioni centrali, al sud tirrenico ed isole maggiori. Temperature in discesa a causa delle correnti settentrionali fredde che scorrono sull’intero territorio.