Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare fino al 15 novembre: forte maltempo al Sud

Le previsioni meteo dell’Aeronautica Militare per i prossimi giorni

Le previsioni meteo per i prossimi giorni fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica MilitareSituazione: sull’Italia e’ presente una circolazione depressionaria con un sistema frontale associato che gia’ interessa la Sardegna e tendera’ a estendersi a gran parte delle regioni centro-meridionali. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: su valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige nuvolosita’ irregolare con qualche occasionale precipitazione nel pomeriggio sui settori piu’ meridionali ma in graduale miglioramento con schiarite sempre maggiori; molto nuvoloso o coperto sul resto del nord con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio, in generale miglioramento da nord seppur con residui fenomeni fino a fine giornata su basso Piemonte e fino al primo mattino sulle aree costiere di Emilia Romagna e Veneto meridionale, con quota neve sui rilievi alpini intorno 1500 metri. Centro e Sardegna: sulla Sardegna molto nuvoloso con precipitazioni da sparse a diffuse anche temporalesche, in miglioramento tra notte e primo mattino su gran parte del settore centro-meridionale; su Marche e Abruzzo nuvolosita’ irregolare con isolate precipitazioni piu’ frequenti dalla sera e nella notte; molto nuvoloso sulle restanti regioni, con piogge sparse e isolati temporali su Toscana e Lazio e qualche locale precipitazione sull’Umbria, con fenomeni piu’ frequenti sul Lazio dalla sera mentre sempre in serata Il tempo migliorera’ sulla Toscana centro-settentrionale. Sud e Sicilia: parzialmente nuvoloso su Molise e Puglia, con nubi in intensificazione e qualche locale precipitazione dalla sera sul Molise e sulla Puglia meridionale; nuvolosita’ irregolare sul resto del sud con qualche locale precipitazione nel pomeriggio su Campania e ovest Sicilia ma in peggioramento con fenomeni sempre piu’ frequenti ed estesi, anche temporaleschi, su Campania e Sicilia dalla sera e nella notte e precipitazioni isolate tra notte e mattino su Basilicata e Calabria, con fenomeni anche intensi sulla Sicilia dalle prime ore di domani venerdi’ 10 novembre. Temperature: massime in calo sulla Sardegna specie settore centro-occidentale e localmente su Veneto e Friuli Venezia Giulia, senza variazioni significative sul resto d’Italia o in lieve aumento su Calabria e Sicilia settentrionale; minime in aumento su nord Sardegna, Lazio, Abruzzo e regioni meridionali specie Sicilia, Calabria e Puglia, in calo al nord a eccezione di Liguria ed Emilia Romagna. Venti: deboli da nord-est al settentrione con rinforzi anche forti da nord sulla Liguria e localmente moderati sulle coste dell’alto Adriatico; moderati meridionali sul settore centro-meridionale della Sardegna orientale e in rotazione dai quadranti settentrionali, da moderati a localmente forti settentrionali sul resto dell’isola; moderati meridionali sulla Sicilia con rinforzi dalla sera e nella notte; deboli meridionali sul resto d’Italia, in intensificazione su Calabria e restanti regioni tirreniche, in lenta rotazione dai quadranti orientali nella notte sulle regioni centrali. Mari: molto mossi mar Ligure, mare di Sardegna e canale di Sardegna, tendenti a agitati il canale di Sardegna e il settore ovest del mar Ligure; poco mosso l’Adriatico con moto ondoso in lento aumento tra notte e mattino, mosso lo Jonio settentrionale con moto ondoso in diminuzione; mossi i restanti mari con moto ondoso in aumento, fino a agitato il Tirreno centrale e localmente agitati Tirreno sud-occidentale e stretto di Sicilia.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: spazi sereni sempre piu’ ampi seppur con residue precipitazioni in mattina sull’Emilia Romagna, specie coste ed aree appenniniche. Dalla tarda mattinata nubi alte e sottili comunque poco consistenti tenderanno ad interessare l’intero settentrione ad iniziare dalle zone alpine occidentali. Centro e Sardegna: molte nubi con associate precipitazioni da sparse a diffuse, anche temporalesche, su Sardegna settentrionale, Marche, Lazio ed Abruzzo, ma con tendenza a deciso miglioramento dalla serata; schiarite sempre piu’ ampie sulle restanti aree centrali, ma con deboli velature da fine giornata. Sud e Sicilia: condizioni all’insegna del maltempo su gran parte delle regioni. Piogge e temporali interesseranno Campania, settore tirrenico della Basilicata, Calabria e parte meridionale ed orientale della Sicilia, con fenomenologia anche intensa su queste ultime due regioni. Attese piogge sparse anche sul resto della Basilicata, su Molise e Puglia. Dalla serata progressivo miglioramento anche se con persistenza delle precipitazioni temporalesche intense tra Sicilia orientale, Calabria e Salento. Temperature: minime stazionarie su Liguria, Emilia Romagna centroccidentale, Sardegna meridionale e Toscana; in diminuzione sul restante settentrione; in generale aumento sulle restanti regioni centromeridionali; massime in aumento al settentrione, specie regioni di nordovest, e sulla Sardegna; in calo sulle regioni centrali adriatiche, Molise, Puglia garganica e Sicilia; senza variazioni di rilievo altrove. Venti: deboli settentrionali al nord con rinforzi sulle zone alpine, su Liguria di ponente ed alto Adriatico, in attenuazione comunque durante la seconda parte della giornata; moderati meridionali al centro-sud e sulle regioni adriatiche con tendenza a divenire moderati settentrionali ad accezione del settore ionico permarranno di provenienza meridionale; moderati da nord sulla Sardegna, con ulteriori rinforzi nella prima parte della giornata sul settore settentrionale dell’isola. Mari: poco mosso il mar Adriatico; da molto mossi ad agitati i mari circostanti la Sardegna; da mossi a molto mossi i restanti bacini con tendenza a calo del moto nel pomeriggio sul mar Ligure.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniSABATO 11 NOVEMBRE Nord: cielo molto nuvoloso sulle aree alpine confinali con deboli nevicate dal pomeriggio sulla valle d’Aosta e sui rilievi piemontesi piu’ settentrionali a quote superiori ai 1900 metri; condizioni di cielo sereno o velato sul restante settentrione salvo residui addensamenti al mattino sulla Romagna e nuovi annuvolamenti significativi dalla serata su Liguria, Friuli Venezia Giulia e coste venete. Centro e Sardegna: molte nubi compatte al mattino su Sardegna settentrionale ed occidentale, Umbria e regioni adriatiche, in graduale attenuazione dal pomeriggio; bel tempo sulle restanti aree con transito di innocua nuvolosita’ alta e sottile. Sud e Sicilia: maltempo al mattino su Sicilia nordorientale, Calabria e salento con precipitazioni diffuse ed intense a prevalente carattere temporalesco, ma in graduale attenuazione a partire dalle prime ore pomeridiane ad iniziare dall’isola; nuvolosita’ irregolare sul restante meridione con ampi spazi di sereno su Campania e dalla sera sulla Sicilia occidentale. Temperature: minime in calo sulle pianure settentrionali, Sardegna sudoccidentale ad aree appenniniche centromeridionali; in aumento su arco alpino, nord Sardegna, Marche e sulle regioni ioniche; massime in lieve calo sulla pianura padana, Basilicata e Puglia centromeridionale; in rialzo sul resto del Paese. Venti: moderati meridionali sulle aree ioniche di Sicilia, Calabria e Puglia; deboli di provenienza settentrionale sul resto del Paese, con decisi rinforzi dalla tarda serata sulla Sardegna occidentale. Mari: da agitato a molto agitato al largo il mar di Sardegna; da molto mosso ad agitato il canale di Sardegna; molto mossi lo stretto di Sicilia ed il mar Jonio; da poco mossi a mossi il mar Ligure, il Tirreno ed il basso Adriatico; generalmente poco mosso il restante Adriatico. DOMENICA 12: tempo che torna a peggiorare durante la seconda parte della giornata su tutto il settentrione, specie tra Liguria, Lombardia e triveneto, nonche’ su Lazio, regioni centro meridionali tirreniche e Salento. LUNEDI’ 13: migliora gradualmente al nord, specie settore occidentale e maltempo che si porta piu’ direttamente sulle regioni centrali ed al sud tirrenico con temperature in discesa a causa delle correnti settentrionali fredde che scorrono su gran parte del territorio con nevicate abbondanti sull’appennino settentrionale. MARTEDI’ 14 e MERCOLEDI’ 15: ancora maltempo sulle aree centrali adriatiche e su gran parte del meridione; bel tempo al nord, mentre spesse velature interesseranno le regioni centrali tirreniche.