Maker Faire Rome: in fiera il drone a comandi vocali e la mano animatronica grazie al crowdfunding

Le storie di "artigiani digitali" che utilizzano o hanno utilizzato il crowdfunding per finanziare i propri progetti saranno protagoniste con Ulule alla Maker Faire Rome 2017

Mr. Ideas

Dare a tutti la possibilità di toccare con mano la rivoluzione digitale che sta cambiando il modo di produrre e di vivere: con questo obiettivo Ulule, la piattaforma di crowdfunding reward-based con la maggiore percentuale di campagne finanziate al mondo,  partecipa in collaborazione con Artigiancassa e BNL alla Maker Faire Rome 2017, la fiera diventata Hub dell’innovazione in Europa che sarà ospitata dal 1 al 3 dicembre alla Fiera di Roma.

Ulule, presente con le sue operation in Italia da marzo 2017, ha già conquistato la leadership sul mercato domestico in termini di visibilità e di raccolta fondi, mantenendo il success rate ai livelli internazionali delle consorelle.

Ulule, sarà presente con uno stand a Maker Faire Rome, all’interno del Padiglione 8 dedicato al “New Manifacturing” in cui Artigiancassa e BNL presenteranno un ricco programma di incontri, talk e workshop dedicati all’universo delle micro, piccole e medie imprese.

Presso lo stand di Ulule, ruolo centrale avranno le storie di “artigiani digitali” che utilizzano o hanno utilizzato il crowdfunding per finanziare i propri progetti imprenditoriali. In particolare, sarà possibile conoscere da vicino due startup con una forte connotazione innovativa che sono ora in crowdfunding su Ulule e testimoniano la vicinanza del digitale ai makers: Mr Ideas e D.A.M. Bros Robotics.

Mr. Ideas è una giovane start-up italiana che produce droni interattivi con l’obiettivo di rendere la robotica accessibile a tutti. A Maker Faire Rome presenteranno Murphy, il primo drone con AI integrata che si muove attraverso comandi vocali. Il progetto può essere finanziato tramite crowdfunding su Ulule: i fondi raccolti serviranno a Mr. Ideas per completare le ultime fasi progettuali, sviluppare gli applicativi per Android e iOS  e produrre i primi droni da mettere in commercio.

D.A.M. Bros Robotics mostrerà invece al pubblico di Maker Faire Rome Mimic.Ha, la mano animatronica personalizzabile che può essere controllata da remoto con computer o smartphone tramite comunicazione seriale bluetooth. Ideale non soltanto per essere utilizzata nel settore teatrale e cinematografico, a anche come protesi economica per l’esecuzione di funzioni basilari: in tal caso i movimenti sono gestiti da un microcontrollore a bordo. La struttura interna è progettata al CAD e stampata in 3D, così da poter essere realizzata in diverse dimensioni, per replicare la mano di un adulto, di un bambino o la mani di personaggi di fantasia come giganti e mutanti.

Ad arricchire ulteriormente le testimonianze, ci sarà l’intervento degli Youtuber “Quei due sul server” che racconteranno in maniera ironica e con linguaggio digitale il successo delle loro campagne finanziate in crowdfunding su Ulule e istruiranno a dovere chi vorrà utilizzare la piattaforma per il finanziamento collettivo.

Lo stand di Ulule sarà anche una delle tappe del tour “BNL Explorer” realizzato da BNL e Artigiancassa che all’interno del Maker Faire intercetterà le storie più interessanti di startuppers e inventori e racconterà le migliori soluzioni di credito per sostenerlo.
“La collaborazione tra Ulule Italia e BNL ripercorre le orme della ormai storica partnership tra Ulule Francia e BNP Paribas che supporta la piattaforma dall’estate del 2013 con la volontà comune di favorire l’emergere di nuovi progetti”, spiega Fabio Simonelli, General Manager di Ulule. “Sostenendo Ulule, BNP si impegna a contribuire ad una buona comprensione del finanziamento partecipativo e del ruolo che può svolgere nel far emergere progetti innovativi, solidali o creativi”.