Meteo Web

Salute: le apnee notturne potrebbero aumentare il rischio di Alzheimer

Una ricerca pubblicata sull’American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, condotta da Ricardo Osorio della New York University School of Medicine, ha rilevato che soffrire di apnee notturne (la respirazione si interrompe una o più volte oppure rallenta eccessivamente durante il sonno) potrebbe aumentare il rischio di Alzheimer.

Lo studio ha voluto indagare sul nesso tra apnee notturne e rischio demenze: gli esperti hanno studiato oltre 200 individui over-50, tutti sani all’inizio dello studio, e metà del campione soffriva di apnee notturne. Analizzando presenza e accumulo nel tempo della sostanza tossica beta-amiloide nel cervello (la proteina che ha un ruolo nell’Alzheimer) si è scoperto che chi soffre di apnee notturne presenta maggiore accumulo di tale sostanza nel cervello e che all’aggravarsi delle apnee nel tempo aumentano i depositi di beta-amiloide.