Smog, Roma: “Servono più corsie preferenziali”

"Sul pericolo inquinamento a Roma ha ragione Legambiente, che ha monitorato il flusso del traffico nell'area adiacente l'anfiteatro Flavio"

“Sul pericolo inquinamento a Roma ha ragione Legambiente, che ha monitorato il flusso del traffico nell’area adiacente l’anfiteatro Flavio”. È quanto dichiara in una nota Alessandro Atzeni coordinatore regionale Lazio di Uiltrasporti settore taxi.

“I dati emersi dal loro studio sono raccapriccianti e lasciano facilmente intendere che il traffico della Capitale, oltre a danneggiare le aree artistiche, mette in seria discussione la salute dei cittadini – aggiunge – Serve urgentemente un piano strutturale – continua la nota – per ridurre il traffico privato e incentivare il trasporto pubblico locale, di linea e non di linea, con la realizzazione di corsie preferenziali con controllo elettronico. A tal fine, si potrebbe iniziare a consentire il transito ai taxi ibridi ed elettrici, ad impatto ambientale zero, in Via dei Fori Imperiali, per incentivare i cittadini a non usare l’auto privata e consentire loro facili spostamenti, senza circumnavigare la Città”.