Turismo: le case di lusso diventano dimore per viaggiatori

onefinestay, il pioniere dell’ospitalità di lusso in case private, già da ora può vantare un portfolio che comprende esotiche ville in riva all’oceano, chalet in montagna e  tenute in campagna

AccorHotels ha finalizzato l’acquisizione entro la fine dell’anno di Squarebreak e Travel Keys, incorporando le due società sotto il brand onefinestay, acquisito a sua volta nel 2016. Grazie alla fusione, i viaggiatori ora possono sperimentare il rinomato modello di ospitalità di onefinestay con un livello di servizio senza precedenti nel mondo con un portfolio esteso fino a 10.000 case e ville in 180 destinazioni. Gli obiettivi dell’espansione mirano a portare il numero delle località a 200 entro la fine dell’anno: la fusione ha infatti consolidato la leadership e il percorso dell’azienda come l’unica compagnia in grado di garantire un’ospitalità di lusso personalizzata su larga scala in tutto il mondo.

L’espansione riguarderà le destinazioni più gettonate al mondo, focalizzandosi in particolare in Europa, in U.S.A e in Centro America. onefinestay, il pioniere dell’ospitalità di lusso in case private, già da ora può vantare un portfolio che comprende esotiche ville in riva all’oceano, chalet in montagna e  tenute in campagna, come le case e gli appartamenti più raffinati nelle città più famose al mondo, dove sia i proprietari che gli ospiti possono ricevere i migliori servizi su misura.

L’Italia insieme ai mercati principali sarà uno dei maggiori focus della continua espansione di onefinestay nei prossimi mesi, che toccherà città come Firenze, Venezia, Ischia, Capri e i laghi italiani.

“onefinestay – spiega Javier Cedillo-Espin, CEO of onefinestay – è stato fondato a Londra nel 2009 con l’idea di affittare gli appartamenti di lusso privati quando I proprietari si trovano fuori casa. Stiamo procedendo con la nostra strategia di espansione in modo da anticipare le necessità dei viaggiatori leisure e business. Con questo nuovo passo atto a consolidare la nostra posizione di leadership, onefinestay ora ha una solida piattaforma che unisce l’eccellenza del brand, ad un’offerta vasta e integrata e una diffusione efficace. Siamo molto entusiasti dello sviluppo globale del nostro network”.   

onefinestay sta già mostrando la sua intenzione di espandersi in Italia tramite l’annuncio del suo arrivo  a Milano e l’apertura di 11 case boutique per il soggiorno di turisti italiani e internazionali.

“Stiamo consolidando la nostra presenza anche in Italia. Milano è il primo passo per il nostro progetto di sviluppo nel Paese e siamo impegnati quotidianamente a sviluppare la nostra proposta in questo mercato per essere percepiti come il meglio che l’Italia ha da offrire” – commenta Javier Cedillo-Espin.

Con il lancio di Milano onefinestay, già presente a Roma con 70 residenze e più di 500 case in tutto il Paese, rafforza il suo posizionamento nel mercato del lusso italiano. La società offre ai propri clienti il meglio delle tendenze, del design, del comfort e dei luoghi, un modello per lo stile del lusso in tutto il mondo, diventando così la soluzione ideale per chi vuole godere del calore di una casa con il comfort di un hotel. Le case si trovano nei pressi dei centri cittadini, nelle principali zone residenziali, vicino a luoghi di importanza storica o simbolica.

Alcuni esempi includono case vicino alla Basilica di Sant’Ambrogio, o di fronte alle Colonne di San Lorenzo, oppure non lontano dal Parco Sempione e dall’Arco della Pace, con una splendida vista sul panorama di Milano.