Clima: dall’Ue accordo a metà sul taglio delle emissioni

Le istituzioni Ue hanno raggiunto un accordo informale per ridurre le emissioni di gas serra delle attivita' connesse all'uso dei suoli e alla silvicoltura nel periodo 2021-2030

Le istituzioni Ue hanno raggiunto un accordo informale per ridurre le emissioni di gas serra delle attivita’ connesse all’uso dei suoli e alla silvicoltura nel periodo 2021-2030. Ma l’adozione formale dell’intesa – spiegano – potra’ avvenire solo quando ci sara’ l’accordo su un altro regolamento, quello che fissa gli obiettivi di riduzione delle emissioni in agricoltura e trasporti.

I due atti legislativi sono infatti collegati e il secondo ha visto fallire un tentativo di compromesso la notte scorsa. Si tratta dell’ultimo tassello che manca all’Ue per allinearsi all’accordo di Parigi, dopo l’approvazione del regolamento sul mercato delle quote per l’industria (Ets) e per l’aviazione civile. L’iniziativa passa alla presidenza bulgara, che si insedia a gennaio.

Il compromesso raggiunto oggi fissa impegni vincolanti per contabilizzare le emissioni rilasciate con la deforestazione e rimosse con il sequestro di Co2 dei suoli e nella vegetazione. Il testo provvisorio sara’ esaminato dagli ambasciatori dell’Ue il 20 dicembre e dalla Commissione ambiente dell’Europarlamento in gennaio.