Corea del Nord: “Pyongyang vuole colloqui diretti con gli Usa”

Il ministro degli Esteri russo ha riferito che la leadership della Corea del Nord vuole colloqui diretti con gli Stati Uniti per cercare garanzie relative alla sua sicurezza da parte di Washington

Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, ha riferito al segretario di Stato americano, Rex Tillerson, nel corso del loro incontro a Vienna, che la leadership della Corea del Nord vuole colloqui diretti con gli Stati Uniti per cercare garanzie relative alla sua sicurezza da parte di Washington. Lo riporta l’agenzia di stampa russa Ria.

La posizione di Russia e Stati Uniti sulla situazione nella Penisola coreana resta invariata: e’ necessario porre fine alle provocazioni. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, alla stampa al termine dell’incontro con il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, che si e’ svolto oggi a Vienna a margine della riunione dell’Osce.

“Abbiamo spiegato di come riteniamo fattibile la road map russo-cinese sulla de-escalation della tensione e la creazione di tutte le condizioni che renderebbero possibile l’avvio di negoziati in qualsiasi formato che le parti coinvolte dovrebbero accettare“, ha detto Lavrov. “Sappiamo che la Coreadel Nord e’ la prima di tutti gli interessati al dialogo sulle garanzie di sicurezza con gli Stati Uniti. Siamo pronti a sostenere questa posizione e a promuovere a questi negoziati“, ha detto il ministro russo.