Spazio: costellazione Cosmo SkyMed, nel 2018 parte la nuova generazione

"I nuovi satelliti Cosmo SkyMed miglioreranno le prestazioni, fornendo, ad esempio, più immagini al giorno"

In occasione del convegno per i dieci anni della costellazione Cosmo SkyMed, organizzato dai ministeri della Difesa e dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, insieme ad Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e Leonardo, è emerso che il ‘debutto’ dei primi due satelliti della nuova generazione di Cosmo SkyMed è previsto nel 2018 e 2019 .

I satelliti della seconda generazione saranno complessivamente quattro, e sostituiranno i quattro dell’attuale costellazione al termine della loro vita operativa.

A parita’ di peso spedito nello Spazio – ha spiegato il presidente dell’Asi, Roberto Battiston – i nuovi satelliti miglioreranno le prestazioni, fornendo, ad esempio, piu’ immagini al giorno. Oggi Cosmo SkyMed produce gia’ 1.800 foto satellitari ogni 24 ore, molte delle quali utilizzate immediatamente. Grazie a questo prodotto dell’eccellenza scientifica e tecnologica italiana il nostro Paese puo’ sedere al tavolo dei migliori in un contesto internazionale“.