Dermatillomania, focus su quest’incredibile patologia: ecco di cosa si tratta

Dermatillomania, focus su quest’incredibile patologia: ecco di cosa si tratta

C'è chi sente il bisogno irrefrenabile di schiacciarsi foruncoli arrivando a ferirsi in modo grave

Dermatillomania

Quando spunta un brufolo è normale cercare di eliminarlo, in quanto considerato un elemento antiestetico per il viso, ma lo si molto spesso anche per scaricare ansia e noia. Stuzzicarsi la pelle del viso e anche del corpo, è un comportamento che più o meno capita a tutti, però per alcune persone può trasformarsi in una vera e propria patologia: c’è infatti chi sente il bisogno irrefrenabile di schiacciarsi foruncoli, ma anche nei ed efelidi, arrivando a ferirsi in modo grave e a influenzare negativamente i propri rapporti sociali. Questo disturbo è chiamato dermatillomania, una patologia che colpisce molte persone ed è un disordine ossessivo compulsivo che è causa di disturbi mentali. Secondo gli studi, la dermatillomania colpisce dall’1% al 3% della popolazione mondiale, anche se gli psicologi ritengono che sia un valore sottostimato. Spesso chi ne è affetto si tormenta anche i capelli e le unghie.

Il Disturbo da escoriazione compulsiva (DEC) è una patologia psicologica molto invalidante: chi ne soffre, infatti, rovina la propria pelle in svariati modi: pizzicandosi, strofinandosi, graffiandosi, lacerandosi spesso nel tentativo di eliminare imperfezioni cutanee reali o piuttosto immaginarie presenti sulla sua pelle (es. nei, brufoli, punti neri, crosticine, ecc.), con la conseguenza di provocarsi ferite ed escoriazioni anche gravi, che possono portare ad infezioni e cicatrici. I soggetti che soffrono di questo disturbo si grattano con le unghie, ma sono capaci di martoriarsi la pelle anche con l’utilizzo di pinzette, forbici, aghi, o addirittura con i denti. La parte più colpita di norma è il viso, ma possono essere preda di attacchi anche braccia, petto, spalle, mani, labbra e cuoio capelluto. Il disagio può nascere ad ogni età, dalla preadolescenza alla vecchiaia, con una prevalenza per il sesso femminile. La persona che ne soffre, impiega moltissime ore della sua giornata ad ispezionarsi la pelle, tralasciando gli appuntamenti quotidiani come lo studio, il lavoro e i contatti sociali.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...