“Hookpod”, il nuovo dispositivo per salvare gli uccelli marini dai pericoli dell’attrezzatura da pesca

Prove in mare condotte in tre continenti hanno dimostrato che Hookpod ha effettivamente ridotto le catture accidentali di uccelli marini, dimezzando i tassi rispetto ai metodi tradizionali

albatro

Un nuovo dispositivo chiamato Hookpod può aiutare a prevenire che gli uccelli siano involontariamente catturati dai pescatori. I ricercatori hanno notato che 15 delle 22 specie di albatro sono a rischio estinzione e la maggiore minaccia per questi uccelli è la morte a causa di interazioni con il palangaro, un attrezzo di pesca professionale o sportiva costituito da una lunga lenza di grosso diametro con inseriti ad intervalli regolari spezzoni di lenza più sottile portanti ognuno un amo, usato per la pesca oceanica.

Prove in mare condotte in tre continenti hanno dimostrato che Hookpod ha effettivamente ridotto le catture accidentali di uccelli marini, dimezzando i tassi rispetto ai metodi tradizionali. Il Dottor Benedict Sullivan, co-autore dello studio, ha dichiarato che Hookpod non ha effetti negativi sul successo della pesca. Si tratta di una capsula in policarbonato, progettata per durare fino a 3 anni, con un meccanismo di rilascio della pressione che ricopre la punta e l’ardiglione degli ami pelagici per prevenire che gli uccelli marini si aggancino e anneghino durante le operazioni di settaggio.

È stato progettato e testato per funzionare su una vasta gamma di dimensioni di aghi e di diametri di monofilamenti. È facile da usare e non produce sprechi o rifiuti. È disponibile con LED, che cancella la necessità di punti di luce monouso e fa risparmiare tempo e denaro. E, cosa molto più importante, aiuta a salvaguardare la vita di tutti gli uccelli marini, incluse le specie a rischio d’estinzione.