Maltempo Veneto: neve, scatta l’allerta valanghe

La Regione Veneto, segnala lo stato di allerta in montagna per rischio valanghe, dopo le nevicate che negli ultimi due giorni hanno apportato 50-60 cm di manto fresco

livigno maltempo neve valanghe

La Regione Veneto, segnala lo stato di allerta in montagna per rischio valanghe, dopo le nevicate che negli ultimi due giorni hanno apportato 50-60 cm di manto fresco, con massimi fino a 90 cm nel basso Agordino e nello Zoldano. Venti da moderati a forti da nord-ovest nella giornata di giovedi’ 28 hanno determinato la formazione di lastroni soffici, localmente poggianti su croste da rigelo o strati deboli.

“L’attivita’ valanghiva spontanea lungo i percorsi abituali si va gradualmente riducendo anche se singoli distacchi potranno ancora interessare la viabilita’ in quota. Domani sono previsti ancora venti da moderati a forti in quota da nord-ovest con intensita’ massime di 60-70 km/h a 3000 m.; domenica forte e temporaneo rialzo termico in quota con Zero Termico a 3200 m. Lunedi’ 1 gennaio peggioramento con ulteriori nevicate. Il pericolo di valanghe sara’ ancora, in generale, marcato (grado 3)”, spiega una nota. Il livello di criticita’ e’ giallo su tutti i settori della montagna veneta, accompagnato dalla dichiarazione della fase operativa di attenzione per rischio valanghe, riconfigurabile a livello locale in stato di preallarme o allarme in presenza di particolari e non prevedibili situazioni di emergenza.