Pancreas: i consigli per prendersene cura

Pancreas: i consigli per prendersene cura

Il pancreas è una ghiandola molto importante per il benessere del nostro organismo. Ecco i consigli per prendersene cura

Il pancreas è una ghiandola molto importante per il nostro organismo in quanto produce enzimi specifici per la digestione del cibo e sercerne ormoni come insulina e glucagone, rilasciati nel flusso sanguigno con la funzione di regolarizzare i livelli di zucchero. Tra i tanti consigli per prendersi cura del pancreas, così prezioso per la nostra salute, quello di far tanti piccoli pasti, variando spesso le scelte in tavola. Optate per una cucina con pochissimi grassi saturi, utilizzando olio extravergine d’oliva a crudo a fine cottura, limone o spezie per aromatizzare i cibi, prediligendo cotture ai ferri, al forno, al vapore, in pentola a pressione o alla griglia. Evitate cibi surgelati, in scatola, con zuccheri raffinati, così come bandite bibite gassate e alcoliche. Orientatevi su frutta e verdura, ricche di fibre, legumi, cereali, pesce e carne magra (pollo, tacchino, cavallo, struzzo, coniglio, tagli magri di manzo). Bandite insaccati grassi, optando per breasola, petto di tacchino, prosciutto crudo.

Tra gli alimenti preziosi per la salute del pancreas: l’aglio, noto per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, ricco di allicina, che stimola la ghiandola a produrre insulina a sufficienza; la curcuma, una superspezia che protegge il pancreas da qualsiasi stato infiammatorio; lo yogurt, che aiuta a ricostruire i batteri sani dell’intestino, fondamentali per un sistema digestivo sano che permette, a sua volta, un buon funzionamento del pancreas. Ottima l’uva rossa, che contrasta gli effetti nocivi dei radicali liberi, il rischio di cancro pancreatico e pancreatite; la radice di liquirizia, un ottimo rimedio naturale per mantenere il pancreas giovane e in salute. Altri consigli: non fumate, evitate il sovrappeso, bevete due litri d’acqua al giorno, praticare un regolare esercizio fisico e, in caso di alterazioni metaboliche, affidatevi alle direttive del vostro medico curante, adottando una dieta sana e ipocalorica.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...