Tecnologia: nell’era “post-smartphone” Apple resterà indietro, al top Google e Amazon

Alcune aziende si posizioneranno meglio di altre (Google e Amazon) mentre "Apple resterà indietro a causa di un autocompiacimento nell'innovazione"

LaPresse/Reuters

Secondo gli analisti di Abi Research, l’industria della telefonia mobile si trova al termine di una fase di sviluppo, nel contesto di mercato ormai stagnante: sta per iniziare un’era “post smartphone” in cui Apple non avrà più il dominio, e resterà indietro. Nella prossima fase infatti (in cui il mercato è costretto a fornire agli utenti esperienze sempre più coinvolgenti, interattive, intelligenza artificiale e realtà aumentata) alcune aziende si posizioneranno meglio di altre (Google e Amazon) mentre “Apple resterà indietro a causa di un autocompiacimento nell’innovazione“, precisano gli analisti, che hanno esaminato portafogli di brevetti, acquisizioni spesa in ricerca e sviluppo per valutare 10 aziende leader (Amazon, Apple, Facebook, Google, Huawei, Lenovo, LG, Microsoft, Nokia e Samsung) per poter capire chi guiderà l’innovazione nel campo degli smartphone tra cinque o sei anni. Google e Amazon traggono “la loro forza nei principali settori di crescita consente un approccio più flessibile alle nuove interfacce, necessarie a creare esperienze immersive e un nuovo modo di interagire tra uomo e macchina“.