Terra dei Fuochi: i carabinieri Noe sequestrano una discarica abusiva

Una discarica abusiva sorta su un'area di circa 10mila metri quadrati e' stata sequestrata a San Tammaro, nel Casertano, dai carabinieri del Noe

LaPresse/Marco Cantile

Una discarica abusiva sorta su un’area di circa 10mila metri quadrati e’ stata sequestrata a San Tammaro, nel Casertano, dai carabinieri del Noe. I militari hanno scoperto lo sversatoio, composto da 60mila metri cubi di rifiuti speciali pericolosi, soprattutto residui dell’attivita’ di costruzione e demolizione, nel corso dei controlli finalizzati al contrasto degli illeciti ambientali nella Terra dei Fuochi.

E’ stato un autocarro intento a sversare rifiuti in un terreno ad insospettire i carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Caserta; intervenuti sul posto, i militari hanno rinvenuto due pale meccaniche ed un rullo compressore, utilizzati per abbancare e spianare i rifiuti. Molto ampia la discarica realizzata; sul terreno, senza alcuna protezione per l’ambiente, c’erano mattoni, piastrelle, cemento armato, fresato di asfalto, guaine bituminose, plastica, imballaggi vari in carta e cartone, legno e mascellare vario da carpenteria edile, onduline frantumate probabilmente di eternit. L’area e i mezzi ritrovati, del valore di oltre 1,5 milioni di euro, sono stati sottoposti a sequestro.