Incendi, capannone a fuoco nel Pavese: colonna di fumo, rischio nube tossica

Incendio nel Pavese dove un capannone di circa 2000 metri quadrati sta bruciando a Corteolona e Genzone, nella parte del vecchio abitato di Genzone lungo la provinciale 31, nel pavese

nube fumo

Incendio nel Pavese dove un capannone di circa 2000 metri quadrati sta bruciando a Corteolona e Genzone, nella parte del vecchio abitato di Genzone lungo la provinciale 31, nel pavese. Una lunga colonna di fumo nero si sta espandendo su buona parte della Bassa pavese soprattutto tra Belgioioso e Miradolo Terme. Il capannone risulta essere in disuso da tempo ma i residenti spiegano di aver visto, negli ultimi mesi, camion entrare e uscire scaricando materiale. Sul posto i vigili del fuoco con 3 mezzi da Pavia, due dal lodigiano e uno da Milano, i carabinieri mentre e’ attesa, a minuti, anche l’Arpa.

Nell’incendio divampato in un capannone a Corteolona e Genzone lungo la provinciale 31 stanno bruciando plastica, pneumatici e e altri materiali di scarto e il vento sta spingendo ora l’alta colonna di fumo che si e’ sprigionata in direzione del lodigiano.

I sindaci del territorio, in prima linea il primo cittadino di Corteolona e Genzone Angelo Della Valle ma anche il sindaco di Inverno e Monteleone Enrico Vignati raccomandano di non uscire di casa se non e’ strettamente necessario, di non sostare all’aperto e non aprire le finestre. Si prevede che il rogo continui per l’intera nottata.