Latte con salmonella in 83 Paesi: “12 milioni di confezioni sono coinvolte”

Numerosi bambini si sono ammalati a causa della salmonella, dopo aver bevuto il latte distribuito in 83 Paesi

Salmonellosi cibo

Lactalis, il primo gruppo mondiale di prodotti caseario-lattieri, ha annunciato il ritiro dal mercato in 83 Paesi di “12 milioni di confezioni” di prodotti destinati alla prima infanzia provenienti dalla fabbrica di Craon, nell’ovest della Francia, dopo la scoperta a dicembre di alcuni casi di salmonellosi.

L’amministratore delegato del gruppo Emmanuel Besnier ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai media locali: “Dobbiamo prendere atto della scala di questa operazione: più di 12 milioni di confezioni sono coinvolte“, “ora sanno che tutto deve essere rimosso dagli scaffali“. Le conseguenze per la salute dei consumatori, spesso bambini al di sotto dei sei mesi, sono in cima alle sue preoccupazione: “E’ per noi, per me, una grande preoccupazione.” Già a dicembre era stato deciso il ritiro di alcuni prodotti dai supermercati, ma ora la misura si estende a tutte le confezioni, ha spiegato Besnier.

Centinaia di cause sono state presentate contro il gruppo da parte di famiglie i cui bambini si sono ammalati a causa della salmonella, dopo aver bevuto il latte prodotto dalla compagnia.

Finora si contano 35 casi di neonati colpiti in Francia, uno in Spagna, mentre un altro in Grecia resta da confermare.

Creato nel 1933 dal nonno di Emmanuel Besnier, Lactalis è diventato un colosso del settore con un fatturato annuo di circa 17 miliardi di euro. Ha 246 siti di produzione in 47 paesi.