Ricerca: la perdita di neuroni provocata dall’Alzheimer è limitata

Alzheimer: la perdita di neuroni provocata da questa particolare forma di demenza è limitata

Un team di ricercatori coordinato da Salah El Mestikawy, dell’Istituto universitario di salute mentale Douglas, e da Stephanie Daumas, dell’Università Pierre e Marie Curie, ha studiato 170 malati di Alzheimer: lo studio, pubblicato su Scientific Reports, ha rilevato che la perdita di neuroni provocata da questa particolare forma di demenza è limitata: quello che cambia è la qualità delle sinapsi, le connessioni tra i neuroni.

Studiando 8 marcatori nelle cortecce prefrontali dei pazienti abbiamo notato che la perdita di sinapsi e neuroni era limitata. Il risultato ci ha sorpreso molto, è un radicale cambiamento del modo di pensare la malattia“, spiega il ricercatore a capo dello studio. “Finora i possibili interventi terapeutici sono stati finalizzati a rallentare la distruzione delle sinapsi. Il nostro studio dimostra che d’ora in poi dovremo cambiare approccio“.