Spazio: due sonde puntano gli asteroidi Bennu e Ryugu, la “caccia” entra nel vivo

Entra nel vivo la "caccia" delle sonde spaziali Osiris-Rex della NASA e Hayabusa-2 dell'Agenzia spaziale giapponese

Lockheed Martin

Lanciate da anni all’inseguimento degli asteroidi Bennu e Ryugu, entra nel vivo la “caccia” delle sonde spaziali Osiris-Rex della NASA e Hayabusa-2 dell’Agenzia spaziale giapponese.

Nei prossimi mesi sono previsti appuntamenti importanti: l’obiettivo è raccogliere campioni da riportare sulla Terra per ottenere informazioni utili a ricostruire la formazione del Sistema solare.

La sonda JAXA Hayabusa-2, lanciata nel dicembre 2014, dovrebbe raggiungere Ryugu nei primi giorni di luglio: esplorerà e mapperà l’asteroide quasi sferico del diametro di 900 metri composto principalmente da carbonio, preleverà roccia e polveri e invierà anche quattro lander robotici che cattureranno immagini e rilevazioni.

La missione Osiris-Rex della NASA, lanciata a settembre 2016, punta l’asteroide Bennu, grande circa 500 metri e ricco di carbonio, e dovrebbe raggiungerlo ad agosto: l’obiettivo è riportare sulla Terra almeno 60 grammi di materiale entro settembre 2023.