Carbone vegetale: proprietà e benefici per il nostro organismo

Tutti i benefici del carbone vegetale

carbone vegetale

Il carbone vegetale detto anche carbone attivo è un composto organico che si presenta sotto forma di polvere sottilissima. Si ottiene dalla combustione, in assenza di fuoco, di legnami di varia provenienza. Il carbone vegetale ha proprietà adsorbenti e aggreganti dei gas intestinali in eccesso, quindi agisce contro aerofagia, meteorismo, flatulenza e gonfiore addominale in genere. Il carbone attivo è utile anche in caso di problemi di digestione, tensione addominale, acidità o reflusso gastroesofageo. Inoltre, grazie alla presenza di sali minerali è ottimo anche per la sua azione antinfiammatoria a livello gastrico.  Il carbone vegetale ha blande proprietà disinfettanti, perché riesce ad assorbire, oltre ai liquidi e gas in eccesso, anche tossine, virus e batteri.

Diversi studi hanno dimostrato che il carbone attivo riduce i livelli di colesterolo cattivo, rimettendo in circolo quello buono. In particolare i dati riportati su pazienti hanno confermato un calo del 25% del colesterolo totale e del 41% del colesterolo LDL. La buona notizia riguarda però il colesterolo HDL, il cosiddetto colesterolo buono che, in questi casi, ha registrato un aumento dell’8%, in sole quattro settimane. I benefici del carbone vegetale riguardano anche:

  • Igiene dentale; lavarsi i denti due o tre volte alla settimana con la polvere di carbone attivo permetterà non solo di sbiancare i denti, ma migliorerà anche l’igiene dentale, prevenendo alito cattivo e gengiviti.
  • Nausea post-sbornia; il carbone attivo può essere utilizzato per limitare i danni di una serata alcolica, perché aiuta a rimuovere altre tossine che contribuiscono alla sensazione di generale malessere.
  • Salute dell’intestino; come accennato in precedenza, il carbone attivo permette di favorire la salute del tratto digestivo, rimuovendo le tossine che causano reazioni allergiche, danni ossidativi e scarsa funzione immunitaria.