Clima: la NASA manda in pensione “TES” il primo sensore di inquinamento

"TES è stato un pioniere, raccogliendo una nuova serie di misurazioni con nuove tecniche, che sono ora utilizzate da una nuova generazione di strumenti"

TES nasa

Dopo 14 anni di carriera, la NASA ha mandato in pensione TES – Tropospheric Emission Spectrometer: lanciato nel 2004 sulla sonda spaziale Aura della Nasa, TAE è stato il primo strumento progettato per monitorare l’ozono negli strati più bassi dell’atmosfera direttamente dallo spazio. Lo strumento inizialmente era stato programmato per una missione di cinque anni.

Originariamente era stato concepito per misurare l’ozono nella troposfera tuttavia TES ha ampliato la sua rete, catturando le tracce di una vasta gamma di altri gas atmosferici così come dell’ozono: tale flessibilità ha consentito allo strumento di contribuire a una vasta gamma di studi, non solo su chimica atmosferica e sugli impatti dei cambiamenti climatici, ma anche sui cicli dell’acqua, dell’azoto e del carbonio.

TES è stato un pioniere, raccogliendo una nuova serie di misurazioni con nuove tecniche, che sono ora utilizzate da una nuova generazione di strumenti”, ha spiegato Kevin Bowman, ricercatore del Jet Propulsion Laboratory della NASA.

E’ stato dal 2010 che un braccio meccanico dello strumento ha iniziato a bloccarsi in modo intermittente: lo stallo è aumentato al punto che TES ha terminato le operazioni a metà dello scorso anno. Le lacune hanno ostacolato l’utilizzo dei dati costringendo la NASA a smantellare lo strumento.