Dermatosi psicosomatica: sensazione di prurito in tutto il corpo

L'ansia e lo stress determinano delle dermatosi psicosomatiche

prurito corpo

Il prurito rappresenta  uno dei segnali principali che l’organismo utilizza per avvertire la presenza di un disturbo, di un irritazione, di un’allergia o di uno squilibrio. La manifestazione del prurito si avverte subito, e l’istinto primario ci porta ad alleviare questa sensazione con l’istinto di grattarsi. In alcuni casi questa sensazione può essere attenuata attraverso l’utilizzo di antistaminici o con del cortisone che, come sappiamo determina una risoluzione temporanea del sintomo, senza risolvere il problema. Tante volte, il prurito nasce però cause che possono essere di natura psichica; nel caso di disturbi cutanei appare più evidente in quanto è proprio sulla pelle che i conflitti emotivi vengono scaricati. Nei periodi di forte stress o ansia può capitare, infatti, che la nostra mente sfoghi sul corpo il suo malessere, causando un disturbo reale in un organo o in un apparato.

Tale fenomeno viene chiamato di natura psicosomatica perché, come dice la parola stessa, è una reazione che parte dalla psiche (cioè dalla mente) e si manifesta sul corpo (soma). In questi casi il prurito si manifesta in una particolare parte del corpo e non è causato da nessun problema allergico, cutaneo o di tipo generale. In genere il fastidio si accentua di sera. La causa principale è una produzione anomala di istamina, una sostanza leggermente irritante che l’organismo secreta quando riconosce un allergene. In questo caso, non c’è nessuna allergia reale, ma il corpo rilascia tale sostanza in una zona del corpo, scatenando un forte prurito. In definitiva, bisogna tenere sempre presente che, quando il corpo si trova sotto stress sia fisico che emotivo, la pelle diventa particolarmente suscettibile a dermatosi psicosomatica.