Medicina: scoperto un metodo per predire l’epilessia nei neonati

E' stato trovato il modo per predire, nei neonati, il rischio di epilessia o di paralisi cerebrale

epilessia

Secondo uno studio condotto dal Karolisnka Institutet e pubblicato sul British Medical Journal, è stato trovato il modo per predire, nei neonati, il rischio di epilessia o di paralisi cerebrale: si può usare l’Indice di Apgar, una scala realizzata dall’omonima anestesista negli anni Cinquanta, elaborata per comprendere l’efficienza delle funzioni vitali primarie dei piccoli appena nati. La scala Apgar varia tra 0 e 10, e con un punteggio di 10 si indica un bambino in piena salute.

Il rischio aumenterebbe con la diminuzione del punteggio, ma anche i punteggi di poco più bassi possono essere collegati a un rischio più elevato di queste diagnosi.

Il team svedese ha analizzato oltre 1,2 milioni di bambini senza malformazioni nati tra il 1999 e il 2012: 1.221 bambini hanno sviluppato paralisi cerebrale. E’ emerso che i bambini con un punteggio di 9 avevano quasi il doppio del rischio di sviluppare questa patologia, mentre un punteggio di 0 era associato a un rischio di 280 volte superiore.