Maltempo, Roma si prepara al grande gelo: ricognizione delle scorte di sale e di mezzi per la neve 

In vista del previsto abbassamento delle temperature e quindi della possibile neve anche a Roma, gli uffici del Campidoglio stanno facendo una ricognizione delle dotazioni di mezzi disponibili

spargisale

Roma si prepara al grande gelo: in vista del previsto abbassamento delle temperature e della possibile neve gli uffici del Campidoglio stanno facendo una ricognizione delle dotazioni di mezzi disponibili. In particolare si stanno valutando, in relazione all’evolversi delle previsioni meteo: scorte di sale, mezzi dedicati al pronto intervento, squadre di operatori e volontari.

Il Comune in caso di neve, oltre a fare una ricognizioni con i municipi del luoghi di ricovero per i senza fissa dimora, ha chiesto a Grandi Stazioni e Atac la possibilità di tenere aperte all’occorrenza le stazioni ferroviarie e le metro di notte. Solo le organizzazioni di volontariato annoverate nel ‘piano speditivo per rischio neve e ghiaccio’ hanno a disposizione oltre 50 spargisale e circa 500 pale/badili.

Ma il Comune ha chiesto anche ai municipi le rispettive dotazioni. Solo per fare un esempio, il municipio II ha comunicato la disponibilità sul territorio di 12 bancali di sale, ognuno da 250 kg 12 operai, 4 pale meccaniche e 4 autocarri. Il sale potrebbe essere distribuito all’occorrenza anche alle scuole. “Come municipio IX abbiamo a disposizione già diversi bancali ma sappiamo che all’occorrenza possiamo attingere anche a quelle del dipartimento ambiente – riferisce il presidente Dario D’Innocenti -. Come municipio dal 1 dicembre al 30 aprile già ospitiamo una trentina di senza casa in una nostra struttura, stiamo predisponendo anche di aumentare la capienza all’occorrenza, in caso di forte freddo”.