Meteo Web

Previsioni Meteo, “terremoto stratosferico” in atto: si sta verificando uno StratWarming davvero eccezionale, effetti gelidi sull’Europa? Ecco le ipotesi

Previsioni Meteo – Nei prossimi 4/5 giorni, si compirà in Stratosfera, alle quote medio alte dell’atmosfera, un riscaldamento davvero importante, di quelli che non accadono certamente di sovente e paragonabile a eventi storici come quello del 1985. Per giunta warmings reiterati sono attesi per buona parte di Febbraio in Stratosfera. E’ oramai noto in letteratura meteorologica, come questi repentini riscaldamenti atmosferici possano destabilizzare il Vortice Polare Stratosferico, ossia la parte più alta della depressione polare, al punto da poterlo addirittura frantumare, ossia dividerlo in due o più parti.

Ebbene, il riscaldamento che accadrà prossimamente, sarà eccezionale per intensità ed estensione in sede artica-polare, fino a 50/55° di aumento termico in quattro giorni, da oggi e fino a martedì prossimo, sull’artico canadese-groenlandese. Il possente Warming, sarà in grado di “splittare” il VPS, quindi dividerlo letteralmente in due. Un nucleo si separerà sull’artico canadese, un altro girovagherà tra il continente asiatico e l’Europa.

Ecco, nell’immagine sopra, quanto previsto accadere a 28/31000 metri circa verso metà Febbraio. E’ piuttosto inevitabile che un tale sconquasso del VPS, possa produrre ripercussioni anche alle quote più basse dell’atmosfera, ossia a quelle più direttamente influenti il tempo. Ciò, tuttavia, dovrebbe accadere in un lag temporale che può variare fino anche a 15 giorni. Riteniamo pertanto che tra fine mese e persino in Marzo, possano esserci condizionamenti anche importanti sulla circolazione, da parte dello Strat-Warming di tipo Major imminente. Semmai anticipi imprevisti di azioni fredde siberiane, sempre possibili in seguito ad un sconquasso della circolazione stratosferica di elevate proporzioni, le anticiperemo.

Ma in che modo questo Strat-Warming potrà influenzare il tempo prossimo? Beh, essenzialmente favorendo una inversione di circolazione a scala emisferica e in particolare sul reparto euro-asiatico. Quindi alla normale circolazione occidentale, potrebbero succedere correnti frequentemente meridiane o orientali, dichiaratamente più fredde.
In sede europea, e più dettagliatamente sul Mediterraneo e sull’Italia, già nel prossimo periodo, avremo una circolazione più meridiana, capace di portare condizioni mediamente invernali sull’Italia e anche con neve a quote basse. Ma questa circolazione avrà ragioni ancora tutte troposferiche, senza ancora l’influenza delle vicende stratosferiche.

Nel dettaglio evidenziamo, come rappresentato nella carta sopra, la possibilità di tempo instabile e più freddo soprattutto nel periodo 13/15 Febbraio, ossia a cavallo tra la fine di carnevale, martedì 13 e il giorno di San Valentino. In questa circostanza saranno possibili nevicate fino in pianura al Nord e fino in collina o a bassa quota al Centro-Sud. Poi altre possibili azioni da Nord, anche nella fase 17-18/21-22, con possibile reiterazione di clima invernale e azioni instabili meridiane, sempre secondo lo schema raffigurato nella seconda immagine. A seguire, fino al 25 del mese, più o meno, alternanza di alta pressione e correnti atlantiche sull’Italia, con locali piogge, ma non dovrebbe essere freddo.

Possibili azioni fredde continentali, cioè provenienti dalla Russia o dall’artico norvegese-russo, dovrebbero iniziare a concretizzarsi, invece, tra fine mese e inizio Marzo, così come rappresentato nell’ultima immagine.
A ora non siamo in grado di individuare la traiettoria principale dei nuclei freddi, se più verso il centro Europa, poi Nord Italia, Spagna, o potranno estendersi, come è probabile, a larga scala sul continente e sul Mediterraneo. Per il momento, evidenziamo che il tempo potrà essere più spiccatamente invernale nei prossimi giorni e nel prosieguo di Febbraio, con elevate possibilità che la seconda parte di stagione possa presentare aspetti invernali importanti e derivanti dall’eccezionale Strat-Warming che si compirà nei prossimi giorni.