Il Tourism Think Tank centra ancora una volta l’obiettivo: grande successo per l’evento all’UniCredit Pavilion di Milano

L’evento B2B gratuito dedicato alla formazione degli operatori della filiera turistica, ha fatto registrare una grande affluenza: anticipare i temi dando spunti nuovi, attraverso i “Think Tank”, è ciò che ha premiato

Anticipare le tematiche e fare centro, ancora una volta. Un vero successo la quinta edizione del “Tourism Think Tank” che si è svolto ieri– lunedì 12 febbraio 2018 – nella prestigiosa cornice dell’UniCredit Pavilion di Piazza Gae Aulenti a Milano. Una giornata di alta formazione gratuita che ha visto la partecipazione di circa 800 operatori della filiera turistica, in cui lo “Human Factor” è stato sviscerato nei ricchi e coinvolgenti interventi da parte dei 40 relatori provenienti dall’ambito umanistico, antropologico, sociologico, psicologico, della neuroscienza e della mediazione culturale, seguiti con grande partecipazione e attenzione da un folto pubblico, tra cui tanti giovani.

A condurre e a scandire i 25 laboratori di idee (i “Think Tank”) il critico musicale e conduttore radiofonico Luca Dondoni che ha accolto sul palco, per i saluti iniziali e l’apertura dei lavori, i partner del progetto. Quindi ha preso il via l’intenso pomeriggio che, dalle 15 alle 20.30, ha messo in campo, nelle tre sale a disposizione, un susseguirsi di interventi dedicati alla valorizzazione del capitale umano a partire dall’aspetto più scientifico (su tutti l’intervento di Elena Pattini sui “neuroni specchio”, che ha portato al cuore del fattore umano) passando alla cultura del sorriso, dal linguaggio del corpo alla motivazione personale, dalla comunicazione analogica alla “tailor-made experience”, senza tralasciare gli approfondimenti contrattualistici e i modelli di gestione del personale. Oltre al valore fondamentale delle emozioni (ben evidenziato dagli speech di Diego Ingrassia ed Erica Poli), è emersa anche la necessità urgente di impegno e responsabilità, sottolineata dal relatore Vincent Spaccapeli, a cui fa eco Valeria Margherita Mosca, fondatrice di Wood*ing – Wild food lab, laboratorio di ricerca e sperimentazione sull’utilizzo del cibo selvatico per l’alimentazione e la nutrizione umana, che ha presentato per l’occasione un cocktail aromatizzato all’abete rosso: “Sostenibilità alimentare e ricerca sono una necessità di questo momento storico, dove l’ingrediente principale è la responsabilità nella scelta della materia prima per cooperare con l’ambiente.” In queste parole sta forse il germe per il prossimo Tourism Think Tank. “Avere sempre un’idea avanti, anche con questi contributi – incalza il Direttore di Lariofiere Silvio Oldani, speriamo di esserci riusciti, perchè il viaggio è anche conoscenza di cose nuove. Da sempre il nostro intento è quello di anticipare i temi, di riuscire a dare occasioni nuove di riflessione.”

A chiudere il pomeriggio la spumeggiante performance musicale dell’AllegroModerato InBand, formata da musicisti diversamente abili e capeggiata da Marco Ciammarella, insignito del titolo di Ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica Italiana dal Presidente Mattarella per il suo impegno nel promuovere esperienze di inclusione. Dopodichè la serata è proseguita con “Lombardia&Puglia – Double your journey in Italy”, evento enogastronomico e musicale che ha visto scendere in campo le imprese turistiche lombarde e pugliesi per un comune programma di sviluppo delle rispettive attrattività turistiche. Le rispettive eccellenze enogastronomiche, accompagnate da calici di vini rossi e bianchi, si sono alternate all’esibizione della violinista giapponese, ma italiana d’adozione, Lena Yokoyama con il violino Stradivari 1734 proveniente dal Museo del Violino di Cremona. L’allegria della band Kalàscima, gruppo storico del Festival “La Notte della Taranta”, ha coinvolto tutti con la propria musica popolare salentina travolgente e infine la performance della violinista Elsa Martignoni ha ipnotizzato con il suo violino elettronico. Un evento ben riuscito quindi, che ha soddisfatto tutti, lo si legge anche nelle parole di Andrea Camesasca – ideatore del format del TTT: “L’evento si è configurato come momento fondamentale per il continuo miglioramento dell’offerta turistica italiana, è molto viva la necessità di formarsi: grande infatti l’attenzione e il contagio da parte degli operatori durante tutti gli interventi. Anche la conclusione della serata con la liaison tra Lombardia e Puglia si è rivelato un sano sorriso: il TTT ancora una volta ha fatto centro.”

L’evento è stato organizzato da Lariofiere (ente partecipato dalle Camere di Commercio di Como e di Lecco, dalla Provincia di Lecco e dal Comune di Erba) in stretta collaborazione con Regione LombardiaUnioncamere Lombardia, le Camere di Commercio di Como, Lecco, Bergamo, Sondrio e Varese, ilGruppo UniCredit e la DMO Explora con inLombardia e con il patrocinio di Touring Club ItalianoConfcommercio Lombardia e i media partner Neos(giornalisti di viaggio associati) e Gist (gruppo italiano stampa turistica).