Vaccini, ministro Lorenzin: basta fake news, lasciare ai medici il loro mestiere

"Voglio ricordare che i vaccini vengono inoculati secondo il calendario vaccinale e rispettando i tempi del calendario vaccinale"

vaccini

Il vaccino contro il tetano salva la vita, il vaccino contro la pertosse ti salva la vita, quello contro la polio, e potrei continuare su tutti, compreso il vaccino per il morbillo, parotite e varicella che se contratti da adulti o in una fase particolare possono indurre a rischi molto gravi i pazienti che ne vengono colpiti“: lo ha dichiarato oggi il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in riferimento al tema dei vaccini, molto dibattuto in campagna elettorale.

Ma c’è di più: non salvi la vita solo a te stesso, salvi la vita agli altri, a quei bambini che non possono essere vaccinati, di cui a quanto pare non interessa proprio a nessuno, e che che sono veramente tanti; bambini e adulti che esposti ad un virus, che per un’altra persona può essere una malattia complicata ma non letale, può segnare la parola fine allo loro esistenza“. “Voglio ricordare che i vaccini vengono inoculati secondo il calendario vaccinale e rispettando i tempi del calendario vaccinale, quindi non ci sono bombe di nessun tipo e di nessuna natura, tutto viene fatto seguendo le indicazioni del medico e i protocolli internazionali“. “Direi di lasciare ai medici il mestiere dei medici e smettere, se proprio non sappiamo di cosa stiamo parlando, dal voler dare false notizie scientifiche che continuano a minare la sicurezza e l’opera fatta da questo governo e da me in questi anni per sensibilizzare la popolazione contro le fake news che hanno purtroppo, immotivatamente messo in allarme milioni di persone rispetto alla prima misura di prevenzione al mondo che sono i vaccini“.