Annunciato all’ottavo World Water Forum di Brasilia il vincitore del Kyoto World Water Grand Prize

CCPD ha ricevuto oggi il premio di 2 milioni di yen (oltre 15.000 euro) alla cerimonia di chiusura dell'8º World Water Forum di Brasilia

acqua contaminata

Il Japan Water Forum e il Consiglio Mondiale dell’Acqua hanno conferito alla cerimonia di chiusura dell’ottavo World Water Forum di Brasilia il 5º Kyoto World Water Grand Prize a Charité Chrétienne pour Personnes en Détresse (CCPD – Ente di Beneficienza Cristiano per le Persone in Difficoltà), con sede in Togo.

Il Kyoto World Water Grand Prize, consegnato durante il World Water Forum di cadenza triennale dal 2003 e organizzato dal Japan Water Forum in collaborazione con il Consiglio Mondiale dell’Acqua, sostiene organizzazioni che operano in paesi in via di sviluppo che sono riuscite ad affrontare e risolvere problematiche legate all’acqua, servendo da modello per altre realtà che lavorano sul territorio.

L’iniziativa vincitrice del premio presentata da CCPD alla cerimonia di chiusura è stata premiata con un assegno di 2 milioni di yen (oltre 15.000 di euro) per l’implementazione del progetto da loro proposto, che affronta criticità importanti in tema d’acqua.

In Togo, paese dell’Africa occidentale, oltre metà della popolazione vive sotto la soglia di povertà, e una buona parte non ha tuttora accesso all’istruzione, alla sanità, all’elettricità e all’acqua pulita o potabile sicura. Per questa ragione, i problemi legati all’acqua sono all’ordine del giorno, e il lavoro di ONG come Charité Chrétienne pour Personnes en Détresse ha un ruolo fondamentale nell’aiutare le fasce più a rischio.

Il premio vuole dare risalto al lavoro svolto dall’ente benefico in materia di miglioramento delle condizioni di vita di donne, bambini e delle categorie meno fortunate che abitano in aree rurali, attraverso progetti in tema di acqua, servizi igienici e istruzione.

L’organizzazione togolese è stata premiata per il lavoro svolto nel dare a singoli individui e intere comunità la possibilità di migliorare l’accesso all’acqua potabile sicura e a condizioni igienico-sanitarie adeguate grazie alla costruzione e al recupero delle infrastrutture idriche, alla bonifica del territorio e alla realizzazione di workshop educativi e campagne di sensibilizzazione sul tema. Grazie ai loro sforzi, in Togo si è registrato un calo considerevole di malattie e decessi dovuti all’acqua non sicura e alla carenza d’igiene. Dal 2013 al 2016, CCPD ha ricevuto finanziamenti dal Japan Water Forum, che aiuta organizzazioni che lavorano sul territorio attraverso bandi appositi.

L’ottavo World Water Forum ha riunito capi di stato, ministri, decision maker di alto livello, esperti e professionisti del settore, enti locali e ricercatori in quello che è ormai il più grande evento al mondo dedicato all’acqua. Il vertice si è tenuto per la prima volta in America Latina, ospitato dal governo del Brasile nella capitale Brasilia dal 18 al 23 marzo 2018.

Il World Water Forum è pensato per massimizzare l’interazione a tutti i livelli, dalla base fino ai capi di stato, allo scopo di lavorare per una migliore gestione della nostra risorsa più preziosa, l’acqua, e vuole offrire una piattaforma in cui vengano riconosciuti i notevoli progressi sul campo, come quelli fatti da CCPD, che contribuiscono a creare un mondo con acqua sicura.

Il Presidente del Consiglio Mondiale dell’Acqua Benedito Braga ha sottolineato l’importanza degli enti benefici che lavorano sul territorio per la sicurezza idrica, come CCPD: “C’è un’assoluta necessità di aumentare la sicurezza idrica e garantire un quantitativo sufficiente di acqua di qualità per far fronte a vari bisogni. Poiché l’acqua è un bene comune, prenderci cura di questa risorsa è una responsabilità di cui chiunque al mondo deve farsi carico”.