Balzano, AIDAA: no alla caccia al tesoro con i topi nel Duomo

AIDAA commenta la notizia di una caccia al tesoro, in cui vengono liberati dei topi in chiesa e i bambini devono cercarli, trovarli e ucciderli per vincere un premio

Sono rimasto semplicemente allibito leggendo sui giornali trentini che il prossimo 25 maggio all’interno dell’iniziativa Notti bianche delle Chiese che si celebrerà in alcune chiese e cattedrali dell’Alto Adige ci sia tra le proposte una caccia al tesoro, in cui vengono liberati dei topi in chiesa e i bambini devono cercarli, trovarli e ucciderli per vincere un premio spero che i vescovi ed il papa non permettano una iniziativa tanto stupida quanto crudele che dovrebbe attuarsi nel duomo di Bolzano,” questo il commento durissimo del presidente di AIDAA Lorenzo Croce rispetto a questa iniziativa proposta dalla Jugenddienst di Merano e già realizzata in passato sempre all’interno dell’iniziativa della notte bianca delle chiese dell’Alto Adige. Ma come avviene questa specie di caccia al tesoro che i promotori considerano una “iniziativa a favore dei bambini”? “Secondo i promotori – spiega AIDAA – si dovrebbero liberare nel duomo di Bolzano alcuni topolini per poi farli cercare dai bambini che una volta scovati vincerebbero dei premi“.

Il presidente di AIDAA lancia un appello al buon senso, ma sopratutto al rispetto degli animali non escludendo un ricorso alla pubblica autorità qualora l’iniziativa venisse messa in atto: “Spero che questo appello preventivo sortisca effetto – conclude Croce – facciano quello che vogliono ma lascino in pace gli animali e si vergognino di proporre simili nefandezze