M5S: Grillo, reddito cittadinanza sia diritto di nascita

A cura di AdnKronos

Roma, 14 mar. (AdnKronos) – “Una società evoluta è quella che permette agli individui di svilupparsi in modo libero, generando al tempo stesso il proprio sviluppo. Per fare ciò si deve garantire a tutti lo stesso livello di partenza: un reddito, per diritto di nascita. Soltanto così la società metterà al centro l’uomo e non il mercato”. Così dal suo blog Beppe Grillo, che torna sul tema del reddito di cittadinanza.
“Siamo in un periodo di crisi, c’è la crisi e va superata – esordisce Grillo dopo aver riportato uno stralcio tratto dalla ‘Società senza lavoro: per una nuova filosofia dell’occupazione’ di Dominique Méda – Sento ripetere queste parole all’infinito e non riesco a capire cosa stiamo cercando. Penso che prima di tutto questo non sia un periodo ci crisi. Se lo fosse non durerebbe da più di 10 anni. Siamo di fronte a qualcos’altro. Questo si collega direttamente al fatto che probabilmente tutti stanno cercando, non solo nel posto sbagliato, un qualcosa che non c’è. O meglio, non c’è più”.
“Per rispondere a questa crisi, per uscirne fuori, tutti cercano il lavoro. Ma siamo sicuri che il problema sia davvero il lavoro? Io penso di no. Il lavoro serve a produrre merci e servizi per soddisfare i bisogni dell’uomo. La nostra era è senza precedenti proprio per la sovrabbondanza di merci e servizi che abbiamo. Abbiamo una capacità produttiva che è di gran lunga superiore alle nostre necessità”, ragiona il garante del M5S.

A cura di AdnKronos
  11:45 14.03.18
CONDIVIDI