Maltempo Emilia Romagna: 19 interventi nell’Appennino bolognese e 4.2 milioni già stanziati

Per la messa in sicurezza del territorio dell'Appennino bolognese arrivano "19 interventi per oltre 19 milioni di euro, di cui 4,2 già stanziati

Per la messa in sicurezza del territorio dell’Appennino bolognese arrivano “19 interventi per oltre 19 milioni di euro, di cui 4,2 già stanziati. Si tratta di 6 cantieri nei comuni di Lizzano in Belvedere, Camugnano, Gaggio Montano, Castiglione dei Pepoli e Marzabotto”. Lo ha reso noto l’assessore all’ambiente della Regione Emilia-Romagna Paola Gazzolo, rispondendo al consigliere Igor Taruffi (Si) che, in una interrogazione a risposta immediata in aula, aveva chiesto “interventi per contrastare il dissesto idrogeologico dell’Appennino bolognese e, in particolare, per stabilizzare definitivamente la frana della Maranina nel Comune di Gaggio Montano in modo di assicurare la completa funzionalità di fondamentali infrastrutture stradali e ferroviarie quali la Porrettana”.

“Per la frana della Maranina – ha precisato Gazzolo – è in corso il sopralluogo per una valutazione completa degli effetti della frana. Tutti gli interventi posti in essere hanno il duplice obiettivo di porre in sicurezza la zona ed evitare i danni diretti e collaterali, oltre che di stabilizzare il movimento”. “Le risorse necessarie in questa fase – ha aggiunto Gazzolo –  sono assicurate dalla Regione e saranno inserite nella ricognizione dei danni per la richiesta della dichiarazione di stato di emergenza nazionale. Il progetto sarà inserito nella Piattaforma Rendis con priorità di finanziamento”. Per Taruffi “bene lo stato di emergenza nazionale”. Il consigliere ha poi voluto “ringraziare i tecnici e gli operatori impegnati 24 ore su 24 per questa emergenza”.