Partito il conto alla rovescia per il lancio di Tess, il nuovo cacciatore di pianeti della NASA

"Tess sta andando in avanscoperta. Per certi versi non abbiamo idea di quello che scopriremo"

tess
Image credit: NASA’s Goddard Space Flight Center

Manca poco ormai al lancio di Tess, il nuovo cacciatore di pianeti della NASA: osserverà oltre 200.000 stelle appena fuori dal Sistema Solare, alla ricerca di pianeti potenzialmente abitabili.

Il lancio del satellite, progettato e costruito dal Massachusetts Institute of Technology, avverrà alle 00:32 italiane del 17 aprile da Cape Canaveral, in Florida.

Il satellite trascorrerà i prossimi due anni scrutando lo spazio e cercando di catturare le variazioni di luminosità dovute al passaggio dei pianeti in orbita intorno alle stelle: lo farà grazie alle sue 4 fotocamere ad ampio spettro. “Tess sta andando in avanscoperta. Per certi versi non abbiamo idea di quello che scopriremo, sarà come disegnare una mappa del tesoro,” ha spiegato Natalia Guerrero del Mit.

Tess è un caso unico nel suo genere anche per l’orbita scelta: “rimbalzerà” tra la Terra e la Luna in un tragitto determinato dall’attrazione gravitazionale di quest’ultima. Si muoverà verso la Luna per circa 2 settimane raccogliendo dati e poi tornerà indietro verso la Terra, trasmettendo i dati una volta raggiunto il punto più vicino, a circa di 100.000 km dalla superficie.