I bambini che dormono poco sono più a rischio di obesità

I bimbi che non dormono abbastanza per la loro eta' sono a maggior rischio di sviluppare obesità

I bimbi che non dormono abbastanza per la loro eta’ sono a maggior rischio di sviluppare obesita’. Dormire regolarmente meno dei coetanei aumenta infatti le probabilita’ che diventino sovrappeso o obesi mano mano che crescono. A evidenziarlo e’ uno studio dell’Universita’ di Warwick, nel Regno Unito, pubblicato sulla rivista Sleep.

Per arrivare a questa conclusione gli studiosi hanno esaminato i risultati di 42 ricerche precedenti, che hanno coinvolto bambini e adolescenti fino ai 18 anni, per una totale di 75.499 partecipanti. La durata media del sonno e’ stata valutata attraverso una varieta’ di metodi, dai questionari alla tecnologia indossabile e i partecipanti sono stati raggruppati in due categorie: chi dormiva secondo orari regolari e chi dormiva meno, tenendo conto delle indicazioni della National Sleep Foundation, che consiglia per i bimbi da 4 a 11 mesi 12-15 ore di sonno notturno, per quelli di 1-2 anni 11-14 ore, in eta’ prescolare (3-5 anni) 10-13, dai 6 ai 13 anni tra 9 e 11 ore e in adolescenza, fino ai 17 anni, 8-10.

I partecipanti sono stati seguiti per un periodo medio di tre anni e le variazioni nell’indice di massa corporea e nell’incidenza di sovrappeso e obesita’ sono state registrate nel tempo. A tutte le eta’, chi dormiva meno guadagnava piu’ peso e nel complesso la probabilita’ di diventare sovrappeso o obesi era del 58% in piu’. “Lo studio – evidenzia la coautrice Michelle Miller – rafforza anche il concetto che la privazione del sonno e’ un importante fattore di rischio per l’obesita’, rilevabile molto presto nel corso della vita” .