Le fragole della Val Martello: piccoli frutti d’alta montagna che sprigionano grande sapore

La Val Martello è conosciuta per i suoi squisiti piccoli frutti rossi di alta montagna: le fragole

Oltre alle mele, la Val Venosta è rinomata anche per la sua orti-frutticultura di stagione. Le condizioni atmosferiche e il particolare microclima costituiscono il segreto dell’alta qualità di prodotti d’eccellenza come la fragola, verdure, ciliegie e albicocche di questa valle.

La Val Martello è conosciuta per i suoi squisiti piccoli frutti rossi di alta montagna: le fragole. I contadini sanno esattamente di che cosa hanno bisogno questi piccoli tesori dall’inconfondibile aroma che li contraddistingue. Le fragole sono così buone grazie alla cura meticolosa dei produttori venostani e l’efficiente sistema di controllo in tutte le fasi della coltivazione fino alla vendita, per ottenere un prodotto di primissima qualità. In più gli areali produttivi che si estendono dai 900 ai 1800 metri di quota sono caratterizzati da terreni fertili per la produzione di un prodotto eccezionale e dal dolcissimo sapore. Da non sottovalutare è anche il microclima soleggiato e fresco causato alle escursioni termiche che permette ai frutti di maturare lentamente e sprigionare il suo aroma particolarmente intenso.

Le dolci regine dell’estate, le fragole, possiedono un aspetto dal colore rosso dalle sfumature chiare e scure. Indimenticabile è il loro sapore: molto dolce e dall’aroma complesso dovuto a oltre 360 sostanze aromatiche. Succosi, ipocalorici, ricchi di minerali e fibre sono i principali valori delle tipiche fragole della Val Martello.

Le fragole della Val Martello maturano da giugno fino a settembre.

Val Venosta è sinonimo di colture d’eccellenza d’alta montagna, non solo mele ma anche prodotti stagionali dalle qualità organolettiche superiori e dal sapore unico come le fragole.