Maltempo, incredibile ondata di freddo in Europa: tempeste di neve e grandine...

Maltempo, incredibile ondata di freddo in Europa: tempeste di neve e grandine in Francia, Germania, Belgio e Lussemburgo, 4 alpinisti morti in Svizzera

Diversi stati dell’Europa occidentale si trovano a fare i conti con un'improvvisa ondata di freddo e maltempo: la Francia è passata dai pantaloncini della scorsa settimana alle palle di neve di oggi

La polizia della Svizzera sudoccidentale ha dichiarato che 4 alpinisti sono morti e altri 5 sono in gravi condizioni dopo essere stati sorpresi nella notte da un’improvvisa tempesta di neve e forti venti. Le autorità nel Canton Vallese hanno impiegato 7 elicotteri per le operazioni di salvataggio di un totale di 14 alpinisti di Francia, Germania e Italia nella regione di Pigne d’Arolla.

Markus Rieder, portavoce della polizia del Canton Vallese, ha dichiarato che sono stati presi alla sprovvista da forti venti, neve e freddo e sono stati costretti a trascorrere la notte all’aperto. Tra quelli tratti in salvo, diversi soffrivano di ipotermia e sono stati trasportati urgentemente in ospedale. Tre persone sono morte dopo aver raggiunto le strutture ospedaliere e un’altra sembra essere rimasta uccisa in una caduta. La polizia ha dichiarato che gli alpinisti stavano cercando di raggiungere la capanna di Vignettes a 3.157 metri sulle Alpi.

In queste stesse ore non stanno vivendo condizioni migliori diversi stati dell’Europa occidentale.

neve LondraLa neve sta imbiancando la Normandia a causa del condizioni meteorologiche fredde che stanno colpendo la Francia e che hanno cancellato in un lampo l’ondata di caldo. Dai pantaloncini della scorsa settimana alle palle di neve di oggi: ecco la sintesi del tempo estremo che la Francia sta vivendo in questa primavera. Dopo un marzo eccezionalmente freddo, l’Esagono ha avuto uno dei suoi mesi di aprile più caldi di sempre, secondo le autorità nazionali.

Questo fino ad oggi, quando le temperature sono scese verso lo zero in parti della Francia settentrionale. La neve ha colpito aree poco elevate intorno alla città di Rouen (Normandia) e inondazioni e forti venti hanno minacciato le regioni del nord e della costa atlantica. Si prevede che le temperature aumentino leggermente in tutto il Paese a partire da domani, 1° maggio.

I vigili del fuoco sono stati impegnati a rimuovere l’acqua dagli appartamenti e a liberare i tunnel stradali allagati dopo che una tempesta si è abbattuta su parti della Germania occidentale durante la scorsa notte. La regione di Aquisgrana è stata la più colpita, con i servizi di emergenza inondati da centinaia di chiamate. La polizia di Aquisgrana ha dichiarato che nessuno è rimasto ferito nella tempesta.

Anche il Belgio e il Lussemburgo sono stati colpiti da forti piogge e grandine, condizioni osservate più spesso in estate che in primavera. Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da un caldo fuori stagione in molte parti dell’Europa occidentale. La tempesta si muoverà ora verso la Danimarca.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...