Roma, Cane lanciato dal settimo piano: “Allontanare il responsabile dal nucleo familiare”

"Ha gettato dalla finestra del suo appartamento al settimo piano un cagnolino Jack Russell davanti agli occhi del figlio 15enne"

“Ha gettato dalla finestra del suo appartamento al settimo piano un cagnolino Jack Russell davanti agli occhi del figlio 15enne”. Così, in una nota, Rinaldo Sidoli, responsabile nazionale iniziative speciali della onlus Le.I.D.A.A. (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, presieduta dall’on. Michela Vittoria Brambilla).

“Quanto accaduto a Tor Carbone – prosegue Sidoli – è un gesto efferato e di una crudeltà inaudita, non solo dal punto di vista penale per l’uccisione di un animale, ma perché rispecchia la pericolosità dell’individuo in questione, anche per l’incolumità dei suoi familiari. Chiediamo con forza al magistrato che seguirà la vicenda di disporre l’allontanamento del responsabile dal nucleo familiare”.

Conclude la nota Sidoli: “Una persona che si difende con la frase: ‘Tutte ste pagliacciate è solo un cane’ davanti a un figlio minorenne in lacrime merita provvedimenti severi e deve essere messo nella condizione di non nuocere più. Questo ennesimo fatto di cronaca nera è la dimostrazione che chi maltratta gli animali è potenzialmente propenso a delinquere e ad usare violenza sulle categorie più deboli, come donne e bambini”.