Aglio crudo a stomaco vuoto: tutti i benefici di questa pratica

Mangiare aglio crudo a stomaco vuoto può sembrare un semplice rimedio della nonna. In realtà questa pratica ha innumerevoli benefici. Scopriamo quali

Disintossicante, depurativo, l’aglio crudo a stomaco vuoto, lungi dall’essere un semplice rimedio della nonna, elimina le tossine dall’organismo, amplifica le sue proprietà antibiotiche naturali, è  un ottimo rimedio contro l’ipertensione, regola la circolazione sanguign a, protegge dai problemi cardiaci e migliora la digestione. Ma non è tutto: stimola la secrezione di serotonina, migliorando l’umore, è indicato contro stress e nervosismo, combatte diabete, rafforza il sistema immunitario, sconfigge virus, batteri e funghi. L’aglio crudo a stomaco vuoto è benefico per il sistema respiratorio, consigliato contro bronchite, asma, congestione polmonare, tosse e catarro; contrasta la spossatezza e mancanza di energia, è un toccasana contro reumatismi, disturbi di stomaco e problemi della pelle.

Certo, per molti il suo sapore non è piacevole ma, considerando i suoi innumerevoli benefici, vale davvero la pena includerlo di più nella propria dieta. Per consumare aglio crudo a digiuno tagliate lo spicchio a metà, lasciatelo riposare per 10-15 minuti e poi ingeritelo con un po’ di acqua. La quantità consigliata è di uno spicchio due volte a settimana per beneficiare di tutte le sue proprietà.