Ambiente: domenica la Giornata delle Oasi WWF, tappa speciale ad Accumoli

"Le oasi Wwf in questi 50 anni hanno contribuito a proteggere specie che appartengono alla comunità globale e che vanno difese nell'interesse di tutti"

Domenica 20 maggio con la Giornata delle Oasi WWF torna l’apertura gratuita delle 100 Oasi WWF sul territorio italiano con visite guidate e attività per adulti, ragazzi e bambini.

Le oasi sono diventate in questi anni sempre più dei rifugi preziosi e sicuri per le migliaia di animali migratori lungo il percorso del loro straordinario viaggio dall’Africa al Nord Europa. Le oasi WWF in questi 50 anni hanno contribuito a proteggere specie che appartengono alla comunità globale e che vanno difese nell’interesse di tutti. Cavalieri d’Italia, fenicotteri, aquile, anatre selvatiche ma anche lupi, lontre, cervi sardi e tartarughe marine sono gli abitanti naturali delle aree protette,” spiega il WWF.

Il WWF Roma e Area Metropolitana propone un percorso speciale nell’oasi WWF di Lago Secco, nel Comune di Accumoli, in provincia di Rieti. “Sarà l’occasione per ribadire come le comunità che abitano il territorio ne siano i primi custodi, come testimoniano l’impegno e la passione dimostrata da coloro che colpiti dal sisma hanno difeso il legame con i propri luoghi di origine, in un rinnovato desiderio di futuro. Saremo all’oasi di Lago Secco nel Comune di Accumoli per raccontare ancora una volta la straordinaria bellezza e al contempo l’estrema vulnerabilita’ di un territorio che non dobbiamo dimenticare e il cui patrimonio naturale tutti assieme dobbiamo tutelare e sostenere: senza garanzie di futuro siamo tutti animali in trappola“, spiega Raniero Maggini, presidente WWF Roma e Area Metropolitana.