Nasce Blue Conservancy Onlus: un progetto, la realizzazione di un sogno

Nasce Blue Conservancy Onlus. Un progetto, la realizzazione di un sogno. Un sogno atteso quasi dieci anni

Nasce Blue Conservancy Onlus. Un progetto, la realizzazione di un sogno. Un sogno atteso quasi dieci anni. La nascita di Blue Conservancy Onlus non è un punto di partenza, ma una svolta, un giro di boa che proietta quella che finora è stata una piccola associazione di paese in una vera e propria organizzazione nazionale.

Inizialmente fondata come “Associazione ambientale no-profit Naturalmente Brancaleone”, con lo scopo di gestire le attività del Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone, l’associazione si è via via, nel corso degli anni, contraddistinta a livello nazionale per operatività e coraggio, grazie ai suoi volontari che, nonostante le tante difficoltà, hanno continuato a credere nel sogno di salvare questa realtà. Con numerose attività per la tutela e conservazione dell’ambiente, negli ultimi cinque anni l’associazione ha avuto una crescita tale da raggiungere importanti risultati che nessuno poteva immaginare. Quindi si è reso necessario trasformare quella che era una piccola no-profit provinciale, in qualcosa di più, una vera e propria organizzazione che potesse avviare progetti su scala nazionale e internazionale, per poter promuovere nuove iniziative. Da qui, l’esigenza di coinvolgere un pubblico più vasto, era poiché “Naturalmente Brancaleone” era strettamente collegata al territorio e all’omonimo Comune, per soddisfare tale esigenza era opportuno modificarne il nome.

Nasce così l’idea di “Blue Conservancy”. Un nome pensato per racchiudere più significati: “Blue” rappresenta il mare, ma anche il cielo e il nostro pianeta (detto “pianeta blu”); “Conservancy” è tutela e protezione, nonché conservazione dell’ambiente e della natura e i suoi abitanti. La scelta della balena nel logo è un omaggio a queste meravigliose creature marine che sono tra le più minacciare, dall’inquinamento causato dall’uomo, Dopo qualche mese di lavoro per preparare il tutto, eccoci qui, pronti per iniziare questa nuova avventura, in vesti diverse ma con lo spirito di sempre, lo stesso spirito che da quasi dieci anni ci contraddistingue e ci fa andare avanti, con l’auspicio di poter raggiungere straordinari traguardi. Blue Conservancy ad oggi è l’attuale gestore del Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone (RC), che rimane comunque il focus più importante tra i progetti ambientali di cui l’associazione si occupa, anche se nuove idee stanno prendendo forma , come ad esempio “Plastic Pollution Project” e molto altro.

Blue Conservancy ha ottenuto il riconoscimento Onlus ed è regolarmente iscritta presso l’anagrafe delle Onlus. In quanto tale potrà ricevere il 5×1000 e usufruire di tutti benefici fiscali previsti per tale categoria. Inoltre, tutti i sostenitori potranno detrarre le donazioni dalle proprie tasse, come previsto dalla normativa vigente in materia di Onlus.