Ambiente: degradato quasi un terzo delle riserve naturali protette nel mondo

A causa delle attività umane quasi un terzo delle riserve naturali protette nel mondo è gravemente degradato

LaPresse/Xinhua

Secondo una ricerca guidata dalla University of Queensland, a causa delle attività umane quasi un terzo delle riserve naturali protette nel mondo è gravemente degradato. Lo studio, pubblicato oggi da Science, ha analizzato le attività umane in 50mila aree protette nel mondo: anche se queste zone sono quadruplicate nell’ultimo quarto di secolo, hanno ricevuto poca protezione dagli interventi umani. L’impatto più grave è stato osservato in aree densamente popolate di Europa, Asia e Africa.

Lo studio è il primo a osservare ad alta risoluzione, per mezzo di immagini satellitari e altri dati, le 202mila aree protette che occupano quasi il 15% di territorio globale.

Oltre il 90% dei “siti di conservazione” mostra segni di degrado da attività umane, come disboscamento, estrazione mineraria, turismo e urbanizzazione mentre un terzo è stato danneggiato sostanzialmente.