Sessuologa: nella politica italiana “l’unico maschio alfa è Salvini, Di Maio è metrosessuale”

La sessuologa commenta una battuta di Lucia Annunziata su Di Maio, Renzi e Salvini

di maio salvini renzi

La sessuologa Rosa Maria Spina è intervenuta questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano.

Commentando la battuta di Lucia Annunziata su Di Maio, Renzi e Salvini, la sessuologa ha dichiarato: “Il vero maschio alfa tra questi è Matteo Salvini. Mi duole dirlo, ma alla fine tra i tre l’unico che potrebbe essere maschio alfa è proprio Salvini. Di Maio no, Renzi ancora meno. Il maschio alfa è quello che viene considerato un maschio dominante, in riferimento agli animali colui che riesce a sbaragliare la concorrenza, conquista la femmina più fertile e diventa capo branco. Se lo riportiamo ai nostri tre esempi, un vero e proprio maschio alfa non c’è, nessuno è riuscito a sbaragliare gli altri e a conquistare una leadership. Renzi non è assolutamente un maschio alfa perché altrimenti avrebbe la capacità di riconoscere i propri errori e di fare marcia indietro. E poi bisogna considerare le uscite pubbliche. Quando è insieme ad Agnese, lei fa la parte della compagna muta. Non è una donna che partecipa attivamente, ma accompagna solo il proprio uomo. Anche questo fa una differenza importante. In realtà nella politica italiana un vero e proprio maschio alfa non esista. Di Battista? No, nemmeno lui. Facendo un esempio, un maschio alfa poteva essere Obama. L’unico che in Italia si avvicina al concetto di maschio alfa è Salvini. Martina? No, è un portavoce, non ha una per ora una capacità di leadership. Non ha manifestato la sua supremazia rispetto al branco, metaforicamente parlando. Di Maio? E’ metrosessuale, tiene molto al proprio aspetto, si cura, ama stare in ordine“.