Maltempo: il Comune di Cortona chiede lo stato di calamità

Il Comune di Cortona (Arezzo) ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di calamità naturale per i danni causati dalla 'bomba d'acqua' del 12 giugno scorso tra le località il Riccio e Terontola

Il Comune di Cortona (Arezzo) ha chiesto alla Regione Toscana lo stato di calamità naturale per i danni causati dalla ‘bomba d’acqua’ del 12 giugno scorso tra le località il Riccio e Terontola invase nell’occasione da un cospicuo quantitativo di acqua.

La richiesta è stata inoltrata non tanto per i danni subiti da strutture pubbliche ma per i danni subiti dagli agricoltori e dai cittadini. Sarà cura dell’amministrazione comunale informare poi i cittadini, si legge nella nota diffusa alla stampa, dell’iter della richiesta.