Solstizio d’Estate 2018: ecco FRASI, CITAZIONI e PROVERBI da inviare oggi su Facebook e WhatsApp

Solstizio d'Estate 2018: ecco le più belle frasi, citazioni e proverbi da condividere oggi, 21 giugno, il giorno più lungo dell'anno

solstizio estate 2018

Si verifica oggi il Solstizio d’Estate 2018: oggi, 21 giugno, alle 12:07 ora italiana (10:07 UTC), si verifica molto più di un semplice evento astronomico: da sempre, questo giorno, considerato critico, di passaggio, è caratterizzato da riti propiziatori ed ha alimentato, da tempi immemori, numerose leggende.

Il Solstizio d’Estate è celebrato nel mondo con numerosi festeggiamenti: spiritualisti e turisti si riuniscono ad esempio presso il complesso megalitico di Stonehenge per assistere al sorgere del sole.

Il solstizio d’estate, in cui il Sole culmina allo Zenith, trovandosi così nel punto più alto della volta celeste, è sicuramente uno dei periodi più amati e profondamente intessuti di leggende, miti, tradizioni e storia.

Ecco di seguito frasi, citazioni e proverbi da poter inviare in questo giorno magico:

  • L’estate è quel momento in cui fa troppo caldo per fare quelle cose per cui faceva troppo freddo d’inverno (Mark Twain)
  • In certe notti d’estate, perdersi con lo sguardo fra le stelle è uno dei modi più saggi di impiegare il proprio tempo (Anton Vanligt)
  • L’estate non si caratterizza meno per le sue mosche e zanzare che per le sue rose e le sue notti stellate (Marcel Proust)
  • I nostri proverbi dovrebbero essere rifatti. Sono stati scritti d’inverno e adesso è estate (Oscar Wilde)
  • L’inverno non era altro che una stagione di freddo e neve; la primavera, di allergie; e l’estate… è la peggiore, è la stagione della prova costume (Teresa Lo)
  • L’estate è passione, ricordi, brezza lieve, sole che schiocca sulla pelle e nel viso. E’ il sorriso delle stagioni, e passa, passa più veloce di ogni altra, porta con se’ un volume carico di nostalgia che tinge di rosso l’autunno (Stephen Littleword)
  • Le estati volano sempre… gli inverni camminano! (Charlie Brown)
  • Non c’è che una stagione: l’estate. Tanto bella che le altre le girano attorno. L’autunno la ricorda, l’inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla (Ennio Flaiano)
  • Fai che per te io sia l’estate anche quando saranno fuggiti i giorni estivi (Emily Dickinson)
  • Se una notte di giugno potesse parlare, probabilmente si vanterebbe di aver inventato il romanticismo (Bern Williams)
  • Uno dei benefici dell’estate era che ogni giorno avevamo più luce per leggere (Jeanette Walls)
  • Improvviso, inaspettato, rapido,
    troppo simile al lampo che finisce
    prima che si dica “lampeggia”. Buona notte, mio amore!
    Questo germoglio d’amore che si apre al mite vento dell’estate,
    sarà uno splendido fiore quando ci rivedremo ancora (William Shakespeare)
  • Mi chiedo come sarebbe vivere in un mondo in cui sia sempre giugno (L.M. Montgomery)
  • Nella profondità dell’inverno, ho imparato alla fine che dentro di me c’è un’estate invincibile (Albert Camus)
  • L’estate che fugge è un amico che parte (Victor Hugo)
  • Un perfetto giorno d’estate è quando il sole splende, il vento soffia, gli uccelli cantano, e il tagliaerba è rotto (James Dent)
  • La gente non si accorge se è estate o inverno quando è felice (Anton Čechov)
  • Ho voglia d’estate, la luce del sole che brilla sulla pelle, il colore del cielo riflesso sul mare e quella sensazione di quando ero bambino, quel senso di festa, vacanza e magia di quando la scuola e’ finita ed eri pronto alle avventure, agli amori, e alle prime uscite a sera, tardi. L’estate porta con se’ la nostalgia e la novità di un tempo tutto da vivere (Stephen Littleword)
  • Di quattro cose inver non vi fidate: seren d’inverno e nuvolo d’estate, amor di donna e discrezion di frate
  • La notte estiva è come una perfezione del pensiero (Wallace Stevens)
  • Le estati dell’infanzia sono sempre migliori delle estati dell’età adulta (Elliot Perlman)
  • Nessuna poesia potrebbe offuscare la bellezza d’una limpida sera di estate, i grilli in lontananza, un buon libro tra le mani, la luce di una candela e quella sensazione che il mondo sia racchiuso in quell’istante (Stephen Littleword)
  • Il riposo non è ozio, e giacere qualche volta sull’erba in un giorno d’estate ascoltando il mormorio dell’acqua, o guardando le nuvole fluttuare nel cielo, è difficilmente uno spreco di tempo (John Lubbock)
  • Arriverà l’estate anche per te, è solo una questione di stagioni e di tempo. O di persone (Odissea)
  • D’inverno non vedete l’ora che arrivi l’estate. D’estate avete paura che torni l’inverno. Per questo non vi stancate mai di rincorrere il posto dove non siete: dove è sempre estate (La leggenda del pianista sull’oceano)
  • Lo scopo della vita è fare in modo che il tuo battito del cuore sia in sintonia con il battito dell’universo, per far corrispondere la tua natura con la Natura (Joseph Campbell)
  • Estate. Un’estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida (Gustave Flaubert)
  • Tutti questi temporali estivi e un fulmine non ti ha ancora preso in pieno?
  • Non andate in vacanza durante l’estate: troverete soltanto gente di cattivo umore (Dino Risi)
  • Chi imita la formica nell’estate, non va a chieder pane in prestito nell’inverno.
  • Giugno = Venerdi.
    Luglio = Sabato.
    Agosto = Domenica.
    Settembre = Lunedi.
    … E così è l’estate. (Anonimo)
  • Chi vuol sapere cosa sia l’inferno, faccia il cuoco d’estate e il carrettier d’inverno.
  • Il fresco dell’estate, fa dolere il capo nell’inverno.
  • Il prudente compra d’estate il suo cappotto per l’inverno.
  • Molta neve d’inverno promette un’estate secca e calda.
    Nel bel mezzo dell’estate, state lontani dalle donne e dai cani arrabbiati.
  • L’estate per lavorare e l’inverno per dormire.
  • L’estate produce e l’inverno consuma.
  • La formica che lavora d’estate mangia d’inverno.
  • D’inverno il pazzo aspetta le rose e d’estate il savio le coglie.
  • D’inverno a letto o al fuoco, d’estate a spasso e al gioco.
  • A quattro cose non prestar fede: sole d’inverno, nuvole d’estate, amor di donna e discrezione di frate.
  • Calda e umida l’estate, fredda e asciutta l’invernata.
  • Cattivo inverno fa cattiva estate.
  • Chi imita la formica nell’estate, non va a chieder pane in prestito nell’inverno.
  • Non c’è estate senza mosche.
  • Quando appare la nespola piangete, perché è l’ultimo frutto dell’estate.
  • Se l’inverno è stato asciutto, l’estate c’è roba per tutti; se è stato bagnato, anche l’estate è cattiva.
  • Se non c’è inverno non c’è estate.