Il successo nella vita? Questione di geni

Le premesse per una vita di successo sono scritte in una manciata di geni: da soli ovviamente non bastano per diventare persone vincenti, ma di sicuro permettono di avere una marcia in piu'

Le premesse per una vita di successo sono scritte in una manciata di geni: da soli ovviamente non bastano per diventare persone vincenti, ma di sicuro permettono di avere una marcia in piu’, indipendentemente dal contesto sociale di appartenenza. Il loro zampino e’ visibile fin da piccoli, ad esempio nella capacita’ di imparare a leggere precocemente e nell’avere ottimi risultati nei primi anni di scuola.

Lo dimostra l’analisi condotta su 20.000 persone tra Stati Uniti, Gran Bretagna e Nuova Zelanda: i risultati sono pubblicati sulla rivista dell’accademia americana delle scienze (Pnas) da un gruppo internazionale guidato dalla Duke University, negli Usa. Lo studio ha permesso di individuare una vera e propria ‘cordata’ di geni che intervengono nella scalata sociale: il ‘peso’ delle varianti genetiche associate al successo e’ stato quindi tradotto in un punteggio, usato poi come parametro per confrontare le diverse persone in base ai traguardi raggiunti nella vita (ad esempio il livello di istruzione, la carriera professionale e lo stipendio).

I risultati dimostrano che le persone con il punteggio piu’ alto sono quelle con maggiore successo, indipendentemente dal loro stato sociale: i soggetti con il punteggio piu’ elevato tendono ad avere risultati migliori rispetto ai genitori e agli stessi fratelli, al di la’ del contesto sociale in cui sono cresciuti. I geni del successo agiscono quindi come il ‘motore’ che avvia l’ascensore sociale, anche se la loro spinta e’ abbastanza contenuta: contano infatti per il 4% delle differenze osservate nella mobilita’ sociale.