Astronomia: a Monte Porzio Catone torna l’appuntamento con le stelle d’estate

Torna a Monte Porzio Catone l’evento scientifico dedicato alla scoperta delle meraviglie del nostro cielo

Dopo il successo della precedente edizione, torna a Monte Porzio Catone l’evento scientifico dedicato alla scoperta delle meraviglie del nostro cielo, in grado di affascinare adulti e bambini. La speciale serata astronomica, in programma sabato 21 luglio alle ore 20:00 presso Piazza del Duomo, è organizzata dall’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA), attivamente impegnata da oltre 20 anni nel campo della promozione e diffusione della cultura scientifica.

Tante le attività e le attrazioni offerte al pubblico. Sarà possibile osservare tutti gli oggetti celesti visibili ai telescopi per coglierne dettagli altrimenti invisibili, sotto la guida degli esperti operatori dell’Associazione. “L’osservazione pubblica dei fenomeni astronomici è sicuramente tra gli eventi che suscitano maggiore interesse ed entusiasmo”, sottolinea il Presidente dell’ATA Luca Orrù. Gli esperti operatori dell’ATA accompagneranno il pubblico in un appassionante viaggio tra le gemme del cielo estivo, alternando osservazioni agli strumenti a un excursus sulla millenaria storia delle costellazioni e dei miti che spesso le accompagnano.

Tra i pianeti che godono di ottima visibilità, Venere sull’orizzonte occidentale, dove tramonta circa due ore dopo il Sole. A risplendere nel cielo nelle prime ore della notte è anche Giove. Saturno, invece, dopo l’opposizione avvenuta nello scorso mese di giugno, rimane osservabile per quasi l’intera notte. Anche le stelle offrono uno spettacolo unico: tra le più brillanti, Vega, Altair e Deneb, delle costellazioni della Lira, dell’Aquila e del Cigno rispettivamente, che formano il cosiddetto “Triangolo Estivo”. Alta nel cielo anche la stella che rivaleggia in luminosità con Vega: si tratta di Arturo, nella costellazione del Bootes.

A deliziare il pubblico saranno anche gli spettacoli multimediali nel Planetario itinerante dell’ATA, formidabile strumento di simulazione del cielo. Sotto la cupola gonfiabile, che può ospitare fino a 40 persone, gli esperti operatori dell’ATA mostrano il cielo alle varie latitudini e in varie epoche, con l’aggiunta di video immersivi a 360°. “Nella grande cupola di 7 metri di diametro lo spettacolo del cielo stellato, parte del panorama naturale, entra in diretto contatto con il pubblico con l’intento di emozionarlo e invogliarlo a interessarsi alla scienza, al suo metodo, alle sue scoperte e alle incredibili ricadute che ha avuto nella vita di tutti i giorni”, aggiunge Orrù.

L’evento del 21 luglio consentirà quindi al pubblico di vivere un’esperienza di totale immersione nell’affascinante mondo dell’astronomia. “La vocazione divulgativa è quella che da sempre caratterizza la nostra Associazione, come recita il nostro motto: L’universo è una grande passione: scoprila con noi! L’Associazione Tuscolana di Astronomia vi aspetta quindi per condividere tutti insieme questa grande passione”, conclude il Presidente dell’ATA Luca Orrù.