Il clima più caldo danneggia le facoltà cognitive degli studenti

Il caldo riduce le capacità cognitive degli studenti. Lo sostiene una ricerca dell'Università di Harvard, pubblicata sulla rivista "Plos Medicine"

Il caldo riduce le capacità cognitive degli studenti. Lo sostiene una ricerca dell’Università di Harvard, pubblicata sulla rivista “Plos Medicine”. I ricercatori hanno seguito 44 studenti che vivevano nei dormitori universitari.

Metà di loro aveva l’aria condizionata nelle stanza, l’altra metà no. Il test è stato condotto dal 9 al 20 luglio 2016, durante una ondata eccezionale di calore. Gli studenti che vivevano in alloggi senza aria condizionata hanno dato risultati peggiori nei test cognitivi dal 4,1% al 13,4%.

“Questo è il primo studio sul campo che ha scoperto come le ondate di calore influiscono sul modo in cui individui giovani e in salute pensano – ha commentato il ricercatore che ha guidato lo studio, Jose Guillermo Cedeno Laurent -. La ricerca solleva nuovi quesiti su come adattarsi a un Clima che si riscalda”.