Salute & Tecnologia: la paura del vuoto si vince “tuffandosi” nella realtà virtuale

La paura del vuoto, dell'altezza, si potrebbe sconfiggere per mezzo della realtà virtuale immersiva

gear vr

La paura del vuoto, dell’altezza, si potrebbe sconfiggere per mezzo della realtà virtuale immersiva: lo ha rilevato uno studio  condotto da Daniel Freeman della University of Oxford e pubblicato su “The Lancet Psychiatry”.

La ricerca ha coinvolto 100 pazienti con diagnosi clinica di fobia dell’altezza: 49 dei partecipanti dovevano partecipare a 6 sessioni (30 minuti l’una) nell’arco di 2 settimane di “terapia virtuale”, che includevano un coach “immaginario” e video con consigli generali su come gestire la fobia. I pazienti dovevano fare esercizi legati alla loro paura, come camminare su una piattaforma nel vuoto. Gli altri partecipanti allo studio dovevano semplicemente proseguire le cure, anche inesistenti.

Si è scoperto che coloro che avevano eseguito le due settimane di prove virtuali avevano osservato una riduzione significativa della propria fobia del vuoto, con effetti che proseguono anche a un anno dal trattamento.

Una terapia senza dubbio promettente, secondo gli autori, soprattutto per chi preferisce affrontare le proprie paure da solo, senza dover far riferimento necessariamente a un terapeuta.