Chirurgia: tecnicamente riuscito il primo trapianto di faccia al Sant’Andrea di Roma

Il trapianto è stato reso possibile grazie ad una donatrice di 21 anni

Terminato alle 5 di questa mattina “l’intervento di trapianto allogenico facciale effettuato presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea di Roma. L’operazione è tecnicamente riuscita“, riferisce il bollettino medico emesso al termine dell’intervento, compiuto su una paziente di 49 anni, affetta da neurofibromatosi di tipo I, una malattia genetica che interessa manifestazioni a livello cutaneo, oculare e nervoso.
Il trapianto è stato reso possibile grazie ad una donatrice di 21 anni.
L’équipe, composta da chirurghi e anestesisti, coadiuvati da infermieri strumentisti che si sono alternati in sala, ha operato complessivamente per 27 ore. Sottoposta a terapia immunosoppressiva antirigetto, la paziente è attualmente in coma farmacologico indotto e rimarrà in isolamento presso la Terapia Intensiva. La prognosi è riservata“, conclude il bollettino.